Data ultima modifica: 29 Novembre 2021

Eitan Biran, l’unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone, tornerà il Italia a vivere con la zia paterna Aya. Lo ha stabilito la Corte suprema di Tel Aviv che ha respinto il ricorso presentato dalla famiglia del nonno materno, i Peleg. Lo riporta l’emittente N12. Il rientro dovrà avvenire “entro 15 giorni” a partire da oggi. Secondo la Cassazione, quindi, il minore ha ”vissuto in Italia quasi tutta la sua vita” e quindi non lo si può allontanare dalla ”sua residenza abituale”. Peleg, prosegue la sentenza, ”non ha fornito una motivazione valida per cui il ritorno in Italia possa provocare al piccolo un danno psichico o fisico”. Confermata, quindi, la sentenza emessa a inizio mese da parte del Tribunale della famiglia di Tel Aviv, che aveva stabilito che Eitan dovesse vivere con la zia paterna Aya alla quale era stato affidato dal Tribunale di Torino. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]