Dettaglio eventi


Data ultima modifica: 12 Novembre 2019

Evento: Il giorno 16 novembre 2019 alle ore 17,00 a Ciampino, presso la Sala Consiliare “Pietro Nenni” sita in Via IV novembre 91, incontro con Patrizia Boi, Autrice del Romanzo Fiabesco  “Mammoy, di Catorchio, Cletus e altre Avventure”, illustrato da Niccolò Pizzorno (dei Merangoli 2019).

Ingresso libero

Patrizia Boi, che scrive Fiabe in cui dominano il mondo vegetale e l’Ambiente, dialogherà con Simone Pisano – Coordinatore della Circoscrizione Centro Sud della FASI, nonché Ricercatore in Glottologia e Linguistica dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi – e con Antimo Palumbo, Storico degli Alberi, Fondatore dell’Associazione “ADEA-Amici degli Alberi” e Vicepresidente dell’Associazione “Amici dei Pini”. L’incontro sarà moderato da Claudia Bisceglia, Direttore della Casa Editrice “dei Merangoli”. La musicoterapeuta Silvia Riccio di MusicaMente APS in collaborazione con l’Associazione Arianna Onlus di Ciampino con la sua musica accompagnerà l’Autrice nella Lettura della Fiaba “Il Ginepro e la Napoletana tutta suonata” per sperimentare, attraverso la lettura, il potere trasformativo che le emozioni possiedono se vengono vissute apertamente e accolte attraverso la Musica. Live painting di Niccolò Pizzorno, illustratore di Mammoy, che renderà unica ogni copia del libro con un suo disegno.
Letture dell’Attore Luca Martella.

Interverranno alla manifestazione per i saluti Istituzionali il Sindaco di Ciampino Daniela Ballico, il Vicesindaco Ivan Boccali, Assessore al Patrimonio, ai Servizi Sociali, alla Cultura e al Terzo Settore, il Delegato alla Cultura del Comune di Ciampino il Consigliere Sig. Gianfranco Di Luca, il Consigliere Mirella Atzori e il Presidente dell’Associazione Culturale Grazia Deledda APS di Ciampino Pierluigi Frigau.

La Manifestazione è patrocinata dalla Regione Autonoma della Sardegna, dalla Città di Ciampino – Città Metropolitana di Roma Capitale, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ciampino, dalla FASI-Federazione Associazioni Sarde in Italia, dalla Associazione Culturale Grazia Deledda APS che ha promosso l’Evento.

Questo libro di Fiabe, come tutti i percorsi Fiabeschi, è scritto da un adulto per gli adulti, ma è fruibile anche da un pubblico di giovani e adolescenti. Il cammino della Fiaba ci guida verso la strada della consapevolezza e verso l’integrazione dei due emisferi cerebrali della Razionalità e dell’Intuito per superare l’annosa dicotomia esistente tra Scienza e Spiritualità. Infatti, le Fiabe sono state la prima forma di Guarigione adottata nelle società arcaiche e Mammoy è un viaggio iniziatico che porta alla riscoperta di valori dimenticati, attraverso luoghi incantati, Paesaggi incontaminati e il magico mondo delle Piante della Sardegna misteriosa, primitiva e selvaggia. Un libro empatico, intrigante e illuminante.
IL LIBRO
Il protagonista Lug, prese le sembianze di uno Scienziato, crea un Robottino infinitamente curioso, giocoso e spontaneo, Catorchio, e cerca di istillare nella sua Creatura la voglia di conoscere la magia insita in ogni cosa o essere del mondo. L’obiettivo è che questo figlio informatico, programmato dalle norme scientifiche e sociali, possa conquistare – come un nuovo Pinocchio di metallo – la condizione umana di bambino vero. Il percorso di conoscenza e allargamento della Coscienza avviene attraverso il racconto di 12 Fiabe: ognuna ha una tema diverso e come protagonista un personaggio che richiama le arti, la storia o la mitologia, si svolge in un luogo incantato della Sardegna Arcaica ed esplora le caratteristiche di una delle Piante Aromatiche della macchia mediterranea. La vicenda si snoda con l’aiuto di altri personaggi che, dalle Fiabe narrate da Lug, si materializzano nel presente per affiancare Catorchio formando una Allegra Brigata: Cletus, l’eterno Peter Pan, Gianguido, l’inguaribile “mugugnoso”, Kalika “la femminilità selvaggia e primitiva”. Il Viaggio è sempre un tema portante per la Boi che ama il viandante che si inoltra nei sentieri misteriosi della conoscenza con rispetto per l’Ambiente e con il piacere della scoperta dei Beni Culturali e dei Paesaggi di cui la Sardegna è costellata. Ma il Bosco, fitto fitto di Alberi, è certo l’ombra che l’Autrice si propone sempre di affrontare, l’ombra individuale della continua insoddisfazione e quella collettiva della paura della Natura, del timore del diverso, del terrore per gli eventi catastrofici che possono accadere nell’oscurità del Cosmo sconosciuto.
L’AUTRICE
Patrizia Boi è un ingegnere civile che ha operato a lungo nel campo tecnico-scientifico scrivendo anche Opere e Articoli inerenti alla sua formazione. La sua passione, però è sempre stata quella della Letteratura, della Scrittura, del Mondo Incantato delle Fiabe. Inoltre, si è sempre battuta per l’Ambiente sia per l’inserimento delle Opere nel contesto Paesaggistico in cui erano previste, sia per la Tutela dei Beni Ambientali, Culturali e del Paesaggio. Cammina, ormai, sulla Strada delle Fiabe con la missione di riuscire a trasmetterne alla collettività tutti i quei valori del mondo Fiabesco di cui parlano diffusamente anche i Fratelli Grimm e Giambattista Basile.

Si allega il: Comunicato stampa Incontro Patrizia Boi

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati