Dettaglio eventi


Data ultima modifica: 24 Giugno 2020

UMANIMALIA-LAB – Luglio 2020 – Presso Oratorio di Don Edoardo, Via Londra

 

21/23 Luglio ore 9:30/12:30

Laboratorio di disegno “Io ti vedo così”

A cura di Ornella Mira – decoratrice, pittrice, restauratrice

Il  laboratorio  dedicato  ai  bambini  della  scuola  elementare  si  svolgerà  sotto  la  guida  di  una insegnante esperta nel settore che li aiuterà a concentrarsi su quali siano le peculiarità degli animali che conoscono, amano o che vivono con loro e li inviterà ad esprimere con il disegno le loro rappresentazioni mentali e le loro emozioni.

– Lo scopo è di dare ai partecipanti le nozioni tecniche di base per poter disegnare un soggetto, in questo caso un animale, con le giuste proporzioni, senza però intervenire sul loro lato artistico e fantasioso, in modo che alla fine esprimano  come percepiscono ciò che vedono nel disegno.

Ogni partecipante avrà a disposizione un tavolo  con relativo materiale da disegno. L’insegnante girerà fra loro, mantenendo la distanza di sicurezza, dando suggerimenti e fornendo spunti. Alla fine del laboratorio il partecipante potrà portare con sé il suo disegno.

– L’introduzione al laboratorio sarà affidata ad un operatore in AAA (Attività Assistita con gli Animali) che indagherà con domande e riflessioni sul livello di conoscenza del mondo animale dei bambini presenti e darà alcune semplici spiegazioni sul loro modo di vivere e di comunicare con gli umani.

– Alla fine del breve preambolo la responsabile del laboratorio darà inizio ai lavori e spiegherà come poter disegnare una cane, un gatto o un uccellino. I bambini saranno lasciati poi liberi di iniziare a disegnare e verranno aiutati, se richiesto, a esprimere con le matite quello che sentono o come vedono loro i loro amici animali.

– All’approssimarsi della fine del laboratorio, ogni bambino a turno potrà raccontare e condividere con gli altri il proprio disegno ed entrare così in comunicazione con il gruppo intero.

Ci saranno infine i saluti, i ringraziamenti e la promessa di rivedersi presto.

Durante il laboratorio verranno eseguite delle riprese che saranno pubblicate, previa delibera, sulla pagina facebook di Umanimalia Ciampino Festival.

 

2/9 Luglio ore 9:30/12:30

Laboratorio di fotografia “Scatti animali”

A cura di Cristina Belletti – fotografa professionista specializzata in ritratti di animali

Probabilmente tutti noi abbiamo cassetti e telefoni pieni di fotografie, foto di paesaggi, amici, situazioni, viaggi, compleanni e tanto altro. Il desiderio di documentare momenti della nostra vita per rivederli o per fermarli appartiene a tutte le generazioni, qualcuno ha potuto approfondire in passato acquistando macchinette fotografiche più o meno costose e complicate. Oggi tutti possono fare fotografie grazie ai telefoni cellulari che utilizzano ad oggi attributi tecnologici avanzatissimi. Quindi abbiamo pensato che un laboratorio di fotografia fosse adatto ai ragazzi delle scuole medie che hanno certamente le competenze per usare la fotocamera del cellulare. Inviteremo i partecipanti a portare il loro telefono o la loro macchina fotografica in caso la avessero, e provvederemo a portare dei telefoni cellulari da far usare a chi non li avesse. Lo scopo, oltre a fornire conoscenze di base per la composizione di una buona fotografia, è di fargli notare le potenzialità comunicative del linguaggio   fotografico, il divertimento che può dare fare fotografie e la sua potente espressione artistica.

– Anche in questo laboratorio il preambolo sarà a cura dell’operatore in AAA (Attività Assistite con Animali) che cercherà di farli riflettere su come sia importante l’osservazione per cogliere l’attimo giusto che risulterà rappresentativo e significativo di ciò che vogliamo comunicare con la fotografia.

– Al termine, il responsabile del laboratorio inizierà con un breve cenno storico sulla storia della fotografia e sulla fotografia come arte e come comunicazione e descrizione.

Tratterà poi gli argomenti tecnici del laboratorio, dall’inquadratura allo sfondo, dalla prospettiva alla centratura di un soggetto, l’importanza della luce giusta e della scelta del luogo e del soggetto, della differenza fra un soggetto fermo e uno in movimento riuscendo a comunicare attraverso il proprio scatto il messaggio che fin dall’inizio si desiderava trasmettere.

– Si passerà quindi alla pratica proponendo uno stesso soggetto e correggendo di volta in volta gli elementi che non sono adatti (fuoco, sfondo, inquadratura, etc. etc.) e confrontando poi il lavoro finale di ciascuno; a turno un ragazzo mostrerà all’altro la sua fotografia e l’altro dirà cosa secondo

lui rappresenta o cosa pensa l’autore volesse rappresentare.

– Infine il responsabile del laboratorio commenterà alcune delle fotografie dando gli ultimi suggerimenti per il raggiungimento di un risultato soddisfacente per il fotografo stesso.

 

4/11 Luglio ore 9:30/12:30

Laboratorio di cinematografia “In azione”

A cura di Riccardo Camilli – sceneggiatore, attore, regista, montatore.

Il laboratorio di cinematografia, dedicato agli alunni delle scuole superiori) introdurrà i partecipanti ai rudimenti della sceneggiatura (dall’idea alla struttura, dalle singole scene al finale) inquadratura di un soggetto, scelta stilistica, montaggio e soprattutto li accompagnerà alla scoperta dei vari campi di ripresa utili a costruire “la scena” attraverso l’uso di un semplice cellulare.

Programma giornata 1:

– Cosa significa essere sceneggiatore, regista, attore, montatore in un film.

– Come nasce un film; l’idea, la sceneggiatura, il soggetto, la scaletta.

– La struttura di un film e il paradigma di Syd Field, struttura in tre atti.

Programma giornata 2:

– Nozioni di linguaggio cinematografico.

– Riprese di un piccolo cortometraggio, precedentemente scritto dai vari partecipanti come compito assegnato nel primo incontro.

 

14/16 Luglio ore 9:30/12:30

Laboratorio incontro con gli anziani “Mi ricordo di lui”

A cura di Maria Vittoria Tolazzi e Tania Angelosanto – responsabili del progetto

Le persone anziane spesso vivono ai margini delle attività sociali del loro quartiere e tendono ad isolarsi perché si sentono vecchi, poco interessanti e gli sembra di avere poche prospettive. Per loro i ricordi diventano importanti perché gli danno la possibilità di ribadire la loro identità di uomini e il loro diritto di vivere con gioia. L’animale da affezione o il suo ricordo è sempre un valido tramite per raccontare, raccontarsi e confrontarsi. Il laboratorio sarà condotto da un operatore in AAA (Attività Assistite con Animali).

– Lo scopo del laboratorio è di far ricordare e raccontare ai partecipanti episodi recenti o passati riguardanti i loro animali o esperienze con animali che hanno fatto o fanno per loro una differenza di stile di vita. Episodi che potrebbero anche aver dimenticato e che potrebbero ricordare sull’onda dei ricordi e dei racconti di altri.

– L’introduzione verterà su come un animale possa cambiare le nostre giornate, il nostro stile di vita e il nostro umore, su come si riesca a comunicare nonostante la diversità di specie con l’animale che vive con noi, o con quello che si incontra per strada.

– Da qui i partecipanti saranno invitati a raccontare le proprie esperienze in questo campo e ad esternare le emozioni che hanno provato con loro e si cercherà di risalire al motivo scatenante di tali sensazioni.

– Verranno invitati infine a scrivere un pensiero che riguardi il loro amico animale, vivo oppure no, che  verranno,  con  il  loro  consenso  scritto,  pubblicati  sulla  pagina  facebook  di  Umanimalia Ciampino Festival.

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati