Data ultima modifica: 17 Febbraio 2022

(Adnkronos) – Il Var in Formula 1 nel Mondiale 2022 dopo le polemiche che hanno caratterizzato l’epilogo dell’ultima stagione, con il trionfo di Max Verstappen nel Gp di Abu Dhabi. “Per assistere il direttore di gara nel processo decisionale, sarà creata una Virtual Race Control Room. Come la Video Assistance Referee, Var, nel calcio, sarà posizionato in uno degli Uffici Fia come backup fuori dal circuito”, è l’annuncio dato dal nuovo presidente della Federazione internazionale automobilismo (Fia), Mohamed Ben Sulayem, per l’utilizzo nella prossima stagione di un sistema simile a Var per assistere gli ufficiali di gara nei giorni di gara.  I team principal non potranno più comunicare direttamente con il Race Control. I colloqui potranno avvenire soltanto seguendo una determinata procedura: “Le comunicazioni radio dirette durante la gara, attualmente trasmesse in diretta da tutte le tv, saranno rimosse per proteggere il direttore di gara da qualsiasi pressione e per consentirgli di prendere decisioni tranquillamente”. Saranno inoltre riviste le procedure con cui i piloti riprenderanno la propria posizione dopo l’intervento della safety car.  Le novità arrivano nella giornata in cui è stata annunciata la rimozione di Michael Masi dal ruolo di direttore di gara della Formula 1, altro step compiuto sulla scia di quanto accaduto nell’ultimo gran premio dello scorso anno. Masi è stato aspramente criticato dalla Mercedes ad Abu Dhabi per la decisione di far disputare un ultimo giro ‘libero’ dopo l’ingresso in pista della safety car. Proprio l’ultimo giro ha permesso a Verstappen, al volante della Red Bull, di effettuare il sorpasso decisivo sulla Mercedes di Lewis Hamilton e di conquistare il titolo mondiale. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]