Data ultima modifica: 30 Settembre 2020

Il vaccino Usa no sarà pronto prima del voto per le presidenziali. Lo scrive il Financial Times, che riporta le parole di Stephane Bancel, amministratore delegato di Moderna. La casa farmaceutica non sarebbe pronta a chiedere l’autorizzazione almeno fino alla fine di novembre, smontando l’ipotesi di fornire a Donald Trump un colpo di grande portata alla vigilia del voto.  “Il 25 novembre è il momento in cui avremo abbastanza dati sulla sicurezza da poter chiedere l’autorizzazione all’uso di emergenza che invieremo alla Food and drug Administration, supponendo che i dati di siano buoni, cioè un vaccino che è considerato sicuro”, ha spiegato Bancel. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]