Data ultima modifica: 27 Maggio 2020

Le posizioni degli Stati membri sull’Mff 2021-27 e sul Recovery Fund sono “molto lontane” e un accordo richiede “l’unanimità”, quindi “i negoziati richiederanno tempo”. Lo dice all’Adnkronos una fonte diplomatica olandese. “E’ difficile immaginare che questa proposta sia l’esito finale dei negoziati”, aggiunge. Tuttavia, prosegue, “l’Olanda è disponibile ad aiutare e vuole collaborare a livello europeo per combattere la crisi. Vogliamo farlo in un modo che rafforzi gli Stati membri e l’Ue nel suo insieme”. Data la complessità della proposta messa sul tavolo, “è troppo presto per un’analisi nella sostanza”, ma verrà esaminata dai ‘Frugali’ sulla base dei principi guida delineati nel non-paper di sabato scorso (prestiti per prestiti, nessuna mutualizzazione del debito, temporaneità dello strumento, modernizzazione del bilancio Ue, riforme).  “Non vogliamo focalizzarci sulla flessibilità a breve termine – conclude il diplomatico – ma su un continuo rafforzamento della resilienza del mercato interno”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]