Data ultima modifica: 29 Settembre 2020

“I giocatori sono per la maggior parte asintomatici, solo alcuni hanno leggeri sintomi. Non sono un medico, non parlo di numeri. Quello che posso dire è che da inizio emergenza abbiamo applicato tutte le linee guida del protocollo e per la prima volta ci troviamo di fronte a dei contagi”. Lo dice il direttore generale del Genoa, Flavio Ricciardella, in merito alle 14 positività riscontrate all’interno del gruppo squadra.  “Dico con certezza che quelli saliti sull’aereo per Napoli erano tutti risultati negativi ai tamponi, abbiamo ritardato la partenza proprio per quel motivo -prosegue Ricciardella ai microfoni di Sky Sport-. Abbiamo sempre rispettato i dettami della Asl, abbiamo fatto i tamponi la notte, quindi siamo partiti al mattino proprio per avere certezza che tutti fossero negativi”. Sabato i rossoblù dovrebbero affrontare in casa il Torino. “Abbiamo avvisato subito la Lega e la Federazione, non abbiamo fatto alcuna richiesta ma ci aspettiamo una decisione coerente col momento, nell’interesse di tutti. Cosa ci aspettiamo? Oggi non possiamo allenarci, probabilmente non potremo farlo neanche nei prossimi giorni. Affrontare una gara in queste condizioni mi sembra difficile ma aspettiamo quello che ci diranno la Lega e l’Asl. Il via libera lo attendiamo dalla Asl, domani mattina comunque faremo i nuovi tamponi di controllo. In queste ore abbiamo fatto degli screening su tutto il personale del Centro Sportivo che comunque oggi rimarrà chiuso”, conclude il dg del Genoa. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]