Data ultima modifica: 6 Maggio 2022

(Adnkronos) – L’approdo della Roma in finale di Conference League “è un traguardo importante che mancava da anni a tutti: città e tifosi”. Lo dice all’Adnkronos l’ex giallorosso Giuseppe Giannini. Importanza, sottolinea dimostrata dai “quasi 70.000 tifosi all’Olimpico. Ma a ben vedere lo fanno da diverse giornate, come sabato per la Salernitana: l’affetto c’è sempre e con l’arrivo di Mourinho è aumentato: un trascinatore, è stato molto bravo a toccare le corde giuste prima della gara, e ieri l’apoteosi”. Bella Roma comunque, osserva Giannini: “pur non giocando benissimo, ma tanto in queste partite devi solo vincere, c’è stata una grande partecipazione della squadra, perché quando vai subito in vantaggio poi devi essere bravo a gestire. Tra Mou e Abraham stiamo messi bene, Tammy sta facendo grandi cose a parte i gol, con la sua disponibilità: è bello che si sacrifichi e lotti per i compagni. la Roma s’è meritata questa finale e speriamo nella ciliegina”. Quanto alla conferma di Mourinho alla Roma “a parte il contratto lui è sempre stato intoccabile, indiscusso. Anche se qualche volta puoi criticarlo per le scelte è un carismatico che entra nella testa dei giocatori e dei tifosi”.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]