Data ultima modifica: 27 Gennaio 2016

Per ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati, mercoledì 27 gennaio 2016 si celebra in tutta Italia il “Giorno della Memoria”.
Il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli, ricorda le vittime della barbarie nazista che nel secondo conflitto mondiale, e nel solo campo di Auschwitz, provocò la morte di oltre 1.100.000 uomini, donne e bambini di nazioni, religioni ed etnie diverse.

“Nel giorno dell’apertura dei cancelli di Auschwitz, siamo chiamati a riflettere ulteriormente sui fenomeni del razzismo, del pregiudizio e della xenofobia, tra Shoah e attualità. In un periodo di cambiamenti epocali, di migrazioni forzate di popoli che fuggono dalla guerra e dalle conseguenti carestie, la drammatica esperienza della Shoah può infatti fornire alcuni spunti di riflessione e insegnamento sul perché la nostra società deve favorire la diffusione di una cultura del rispetto per le diversità e non incorrere nei drammatici errori del passato”.

 
Nel “Giorno della memoria” l’Amministrazione comunale esporrà le bandiere a mezz’asta.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati