Data ultima modifica: 4 Febbraio 2021

Silvio Berlusconi domani ritorna in Italia. L’occasione per riprendersi la scena è ghiotta: guidare la delegazione di Forza Italia alle consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi. Il Cav non mette piede nel suo Paese dal settembre scorso, da quando fu dimesso dall’ospedale San Raffaele di Milano, dove era stato ricoverato per un inizio di polmonite dopo la positività al Covid. La convalescenza è stata lunga e l’ha trascorsa tutta a Valbonne, in Provenza, nella villa della primogenita Marina.  Raccontano che il Cav farà una toccata e fuga: arriverà a Roma giusto in tempo per le consultazioni, nel pomeriggio alle 17, con il vicepresidente di Fi Antonio Tajani e i capigruppo di Camera e Senato, Maria Stella Gelmini e Anna Maria Bernini. Dopo l’endorsement a ‘Super Mario’ in video collegamento con i vertici azzurri stamattina, che ha preso in contropiede gli alleati, Lega e Fdi, è iniziata a circolare la voce di un suo blitz nella Capitale per guidare la rappresentanza forzista da Draghi. Poi il tam tam è diventato sempre più forte, fino alla conferma ufficiale arrivata con le parole di Tajani: ”Berlusconi è il leader di Fi, domani guiderà lui la nostra delegazione e parlerà lui con Draghi”. Prima di volare nella Capitale, raccontano, Berlusconi sentirà al telefono i vertici di Fi per fare il punto della situazione prima di andare al Quirinale.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]