Data ultima modifica: 26 Luglio 2021

Green Pass obbligatorio in Italia dal 6 agosto, come scaricarlo? Come si fa ad averlo? Con l’impennata di prenotazioni per il vaccino, si avvicina la data in cui entreranno in vigore le regole previste dall’ultimo decreto covid. Il Green Pass servirà per accedere ad una serie di attività, servizi ed esercizi commerciali. Sui vaccini anti coronavirus “c’è stata una accelerazione molto forte di prenotazioni dopo che il governo ha annunciato l’estensione dell’utilizzo del Green Pass. La campagna vaccinale in Italia sta andando bene: abbiamo superato 65 milioni di dosi somministrate, il 65% delle persone vaccinabili ha avuto una dose, il 55% ha completato il ciclo. Dobbiamo insistere. Il vaccino è l’arma essenziale per metterci alle spalle questi mesi così difficili”, ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza al Tg1. A chi dice che il Green Pass limita la libertà personale, Speranza ha replicato: “E’ vero esattamente il contrario: i vaccini sono la nostra arma per riconquistare la libertà”. “Il Green Pass – ha spiegato- è uno strumento che ci consente di rendere più sicuri i luoghi della socializzazione, i posti dove incontreremo i nostri amici e le nostre famiglie. Quindi Green Pass e vaccini sono due strumenti essenziali con cui chiudere questa stagione così difficile e provare ad aprirne un’altra. Siamo più liberi se siamo vaccinati”. Da qui l’appello a tutti gli italiani a “continuare a vaccinarsi, perché il vaccino è davvero l’arma più importante che abbiamo se vogliamo aprire una stagione diversa”. Dopo la vaccinazione oppure un test negativo oppure la guarigione da Covid-19, la certificazione viene emessa automaticamente in formato digitale e stampabile dalla piattaforma nazionale. Quando la certificazione sarà disponibile, sarà inviato un messaggio via sms o via email ai contatti comunicati al momento del vaccino o del test o quando è stato rilasciato il certificato di guarigione; il messaggio contiene un codice di autenticazione (AUTHCODE) e brevi istruzioni per recuperare la certificazione. Si può acquisire la certificazione da diversi canali in modo autonomo: sul sito https://www.dgc.gov.it/web/ con accesso tramite identità digitale (Spid/Cie) oppure con tessera sanitaria (o con il documento di identità se non si è iscritti al Servizio sanitario nazionale) in combinazione con il codice univoco ricevuto via email o sms; nel fascicolo sanitario elettronico; tramite l’App ‘Immuni’ e presto sull’App IO. In caso non si disponesse di strumenti digitali, si può recuperare il certificato sia in versione digitale sia cartacea con la tessera sanitaria e con l’aiuto di un intermediario: medico di medicina generale, pediatra di libera scelta, farmacista. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]