Data ultima modifica: 25 Settembre 2020

“Avrò anche un processo per Open Arms? Difendere confini e leggi non era mio diritto, ma mio dovere, non da ministro ma da cittadino”. Così Matteo Salvini, a Radio 24, ribadisce la linea che terrà anche a Catania, il prossimo 3 ottobre a Catania, per il caso Gregoretti. “Se avrò uno o due processi – spiega – la linea sarà la stessa”. “Sono disposto a accettare una eventuale condanna? Ho piena fiducia nei magistrati”. Poi sottolinea: “Avevo fatto una promessa agli italiani” per la difesa dei confini “ho agito con l’accordo del governo, sono assolutamente tranquillo”. Per quanto riguarda i dati delle elezioni appena passate, “abbiamo perso in Toscana con il 40%, in Puglia e Campania si sarebbe potuto fare di più come squadra, ma dagli errori si può imparare, ma sono abbastanza soddisfatto”. E sul cambio ai vertici del partito, con l’arrivo della nuova segreteria politica, Salvini spiega: “Gestione collegiale nella Lega? Sono abituato a delegare, lo faremo sempre di più”. “Quando la gente ti fa crescere, devi essere più bravo”, sottolinea Salvini. Sulle misure anti covid, “io riaprirei gli stadi con il 25% di capienza. Mi sembra una cosa ragionevole, non vedo dove sia il problema”. Poi Salvini ricorda come “al gran premio di motociclismo, a Misano, sono entrate 10 mila persone e si sono divertite”.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]