Data ultima modifica: 1 Marzo 2022

(Adnkronos) – Gli ambasciatori della Ue hanno approvato l’esclusione di diverse banche russe dal sistema Swift, secondo quanto annunciato questa sera dalla presidenza francese, nell’ambito delle sanzioni per la guerra che la Russia ha innescato con l’invasione dell’Ucraina. A quanto si apprende, le banche nella lista sono sette. La misura verrà approvata legalmente con procedura scritta stasera, così che potrà essere in gazzetta e da domani mattina essere operativa. Secondo fonti diplomatiche citate dalla dpa, nella lista non vi sarà la principale banca russa, Sberbank. Secondo documenti citati dal sito Politico.eu, nella lista non vi sarebbe neanche Gazprombank, terza banca del Paese, strettamente legata al settore energetico. Nella lista vi sarebbe invece la seconda banca Vtb. Secondo le fonti citate dal sito, la lista è stata presentata dalla commissione dopo consultazioni con gli Stati Uniti. Ed è stata discussa nella riunione di questa sera, con la Polonia, aggiungono ancora le fonti, che avrebbe voluto che la lista fosse più “ambiziosa”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]