Data ultima modifica: 26 Marzo 2022

(Adnkronos) – “Il presidente Biden ha fatto un discorso molto chiaro, ha usato parole decise” e “ricordiamoci che dall’altra parte Putin usa le bombe, sta colpendo delle città di un Paese che ha invaso con il suo esercito”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, intervenendo a In Onda su La7 dopo il discorso del presidente americano da Varsavia. Dalla Polonia, Joe Biden ha ribadito il sostegno all’Ucraina ed è tornato ad attaccare il presidente russo Vladimir Putin. “Nato e Unione Europea sono compatte e forti e quando sono compatte e forti difendono meglio anche l’Italia”, ha detto Di Maio. “Ieri come avete visto dal capo di gabinetto del presidente ucraino Zelensky è arrivata la notizia che l’Ucraina accoglie l’Italia come uno dei garanti dell’accordo tra Russia e Ucraina quando ci sarà” e “questo dimostra che non siamo stati per nulla marginali in questo periodo”, ha detto Di Maio aggiungendo “al massimo siamo stati discreti, abbiamo parlato molto, lavorato molto, abbiamo lavorato con le diplomazie”. Di Maio ha fatto riferimento alla Turchia, “abbiamo sentito i cinesi, gli israeliani, abbiamo lavorato a stretto contatto con Macron e Scholz, con gli Stati Uniti” e la “telefonata a Putin del presidente Draghi in questo momento va nella direzione di un coordinamento europeo” per “chiedere a Putin un cessate il fuoco e permetterci di evacuare i civili”, la “gente che sta morendo sotto le sue bombe” e “credo sia sacrosanto”. “L’Italia – ha precisato – non ha mai chiuso i contatti di alcuni tipo con alcun partner in questo periodo” continuando a lavorare per “l’obiettivo della pace”.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]