Data ultima modifica: 2 Aprile 2022

(Adnkronos) – Nelle news di oggi, 2 aprile, sulla guerra Ucraina-Russia, il nuovo tentativo di evacuare i civili a Mariupol e l’avvertimento di Zelensky su nuove offensive russe in programma nel Donbass. Intanto, gli Usa annunciano ulteriori 300 milioni di dollari per Kiev in aiuti e armi. Le ultime notizie di oggi: ORE 8.47 – “Mi dispiace, ma non parlo dei miei ordini come comandante in capo, leader di questo Stato. Ci sono cose che condivido solo con le forze armate quando parlano con me”. Così Volodymyr Zelensky ha risposto, durante un’intervista con Fox News andata in onda la notte scorsa, alla domanda se sia stato lui ad ordinare l’attacco al deposito di carburante di Belgorod, in Russia.
 ORE 8.35 – Sono 158 i bambini che sono stati uccisi e più di 254 quelli rimasti feriti in Ucraina dall’inizio dell’aggressione militare russa. Lo afferma il procuratore generale ucraino segnalando che si tratta di una cifra sottostimata rispetto alle perdite reali. L’ufficio del procuratore generale ha quindi parlato di 75 bambini colpiti a Kiev, 71 a Donetsk, 56 a Kharkiv, 46 a Chernihiv e 31 ciascuno a Mykolaiv e Luhansk, senza precisare il numero di morti e feriti nelle diverse regioni.
 ORE 8.29 – “La Cina non è parte della crisi in Ucraina. Non crediamo che questa debba avere effetti sulle nostre relazioni commerciali con nessun altro Paese”. Così Wang Lutong, direttore generale per gli Affari Europei del ministero degli Esteri cinese, ha ribadito l’opposizione di Pechino alle sanzioni alla Russia per l’invasione dell’Ucraina all’indomani del vertice Ue-Cina.
 ORE 8.28 – Le forze armate di Kiev stanno avanzando nell’Ucraina orientale, ma anche attorno alla capitale Kiev. Lo ha reso noto il ministero della Difesa britannico nel suo aggiornamento quotidiano sulla guerra in Ucraina, affermando che “le forze ucraine continuano ad avanzare contro il ritiro delle forze russe nelle vicinanze di Kiev”.
 ORE 8.12 – L’Ufficio delle Dogane di Imperia e la Capitaneria di Porto di Imperia hanno sequestrato il Motor Yacht ‘New Vogue’, un panfilo di circa 30 metri e del valore di oltre 3,3 milioni di euro, attualmente ormeggiato presso l’approdo turistico di Imperia-Porto Maurizio, riconducibile a soggetti russi.
 ORE 7.50 – Un convoglio di trenta bus è arrivato a Zaporizhzhia, nel sud dell’Ucraina dove si trova la centrale nucleare più grande d’Europa, per evacuare gli sfollati. Lo confermano le autorità di Kiev. Zaporizhzhia è la meta delle persone evacuata dalla città assediata di Mariupol.
 ORE 7.48 – Le forze armate russe si sono ritirate dall’aeroporto di Antonov, a Hostomel, vicino a Kiev. Lo riferisce il ministero della Difesa ucraino e lo confermano le immagini satellitari diffuse sui social media.
 ORE 7.41 – I militari russi hanno colpito nella notte con missili la regione di Poltava danneggiando infrastrutture ed edifici residenziali. Lo ha scritto su Twitter il governatore della regione di Poltava, Dmitry Lunin, spiegando che è stata colpita anche la città di Kremenchuk, dove si sono registrati ”tanti attacchi in mattinata”.
 ORE 7.34 – Il gruppo di hacker Anonymous ha violato il database della Chiesa ortodossa russa, ma anche il sito dell’impianto meccanico russo di Lipetsk, che produce componenti per lanciamissili antiaerei, carri armati e altre apparecchiature militari. Gli hacker hanno quindi pubblicato su Internet i dati contenuti in 57,5 mila e-mail di un’organizzazione caritatevole legata alla Chiesa ortodossa russa tramite DDoSecrets. Inoltre gli hacker sono entrati nella posta elettronica e hanno pubblicato in rete i dati dello studio legale Capital Legal Services e della società statale russa Mosexpertiza. ORE 7.22 – I russi stanno minando le case colpite dagli attacchi, prima di andarsene. Ma anche i corpi senza vita delle vittime della guerra. E’ l’accusa del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che nel suo ultimo video messaggio ha detto che i militari russi stanno creando ”un disastro totale” nelle zone dalle quali si stanno ritirando attorno a Kiev e a Chernihiv nel nord lasciando mine ”sull’intero territorio”.
 ORE 7.19 – Gli Stati Uniti hanno promesso ulteriori 300 milioni di dollari in assistenza all’Ucraina in termini di aiuti medici e di armi. Lo ha annunciato il portavoce del dipartimento della Difesa americano, John Kirby, parlando di ”inizio di un processo che rafforzerà le capacità delle forze armate ucraine”. Tra le nuove forniture ci saranno sistemi di razzi a guida laser, droni, servizi per le immagini satellitari e forniture mediche. Ma anche mitragliatrici, veicoli corazzati e forniture per le comunicazioni sicure.
 ORE 7.11 – Il Comitato internazionale della Croce Rossa ha rilanciato oggi nuovamente la missione per l’evacuazione dei civili rimasti intrappolati a Mariupol, nel sud dell’Ucraina, dopo che ieri è stata costretta a interromperla. Sul campo funzionerà un convoglio di 54 tra bus e veicoli ucraini per portare fuori i civili dalla città assediata. Si stima che siano 160mila le persone intrappolate in città.
 ORE 7.00 – Le forze armate russe stanno preparando ”una nuova potente offensiva” nell’est dell’Ucraina, in particolare nel Donbass, ma anche nella città di Kharkiv. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo ultimo discorso video, spiegando che è invece in corso un ”lento, ma evidente” ritiro dal nord. Rimane ”estremamente difficile”, ha invece detto Zelensky, la situazione nell’Ucraina orientale. “Ci aspettano battaglie dure. Non possiamo pensare di aver già superato tutte le prove”, ha aggiunto il presidente ucraino. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]