Data ultima modifica: 31 Marzo 2022

(Adnkronos) – Dovrebbe scattare alle 10 ora locale, le 9 in Italia, il cessate il fuoco annunciato ieri dalla Russia a Mariupol per permettere di evacuare i civili della città assediata attraverso corridoi umanitari. Domani nuovo round di negoziati online. Zelensky: “La Russia prepara una vasta offensiva in Donbass”. Le news di oggi, giovedì 31 marzo, sulla guerra minuto per minuto. ORE 8.02 – Alla Cina non conviene “allinearsi troppo” alla Russia. E’ quanto ha detto Jeremy Fleming, in un raro discorso pubblico del capo dell’agenzia di intelligence britannica Gchq, sottolineando che gli interessi a lungo termine di Pechino non sarebbero tutelati dall’alleanza con un leader come Vladimir Putin che “volontariamente e illegalmente” ignora le “regole di condotta” internazionali. ORE 7.53 – Gli impatti del conflitto in Ucraina porteranno a una contrazione del Pil del Paese pari a -20% nel 2022, contro una crescita del +3,5% prevista prima che iniziasse la guerra. E’ quanto stima la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo in un rapporto diffuso oggi. Quanto alla Russia, il Pil secondo la Bers dovrebbe calare del 10% nel corso di quest’anno, invece di aumentare del 3% come previsto precedentemente. ORE 7.45 – Anche l’intelligence britannica concorda con la valutazione di quella americana, confermata dai portavoce della Casa Bianca, riguardo al fatto che i consiglieri di Vladimir Putin “hanno paura di dirgli la verità” sulla portata degli errori strategici commessi nell’attaccare l’Ucraina. E’ quanto ha detto, in un discorso in Australia, il capo dell’agenzia di intelligence Gchq, Sir Jeremy Fleming. Putin ha sottovalutato la resistenza degli ucraini, la risposta degli occidentali e sopravvalutato la capacità delle sue forze di ottenere una rapida vittoria. “E’ diventata la sua guerra personale, il cui costo viene pagato dai civili innocenti in Ucraina e, sempre di più, anche dalla popolazione russa”, ha aggiunto Fleming. ORE 7.34 – “I negoziati con la delegazione russa riprenderanno il primo aprile in video conferenza”. Lo ha annunciato il responsabile della delegazione ucraina, David Arahamiya parlando la scorsa notte alla televisione. ORE 7.19 – La Russia sta ammassando forze in Donbass dove prepara una vasta offensiva. E’ quanto ha detto Volodymyr Zelenskiy nel suo ormai consueto discorso televisivo notturno dalle strade di Kiev, in cui ha sottolineato che qualsiasi ritiro delle truppe russe dalle regioni intorno alla capitale e Chernihiv è dovuto alla resistenza degli ucraini. “Ma vediamo allo stesso tempo che c’e’ un’accumulazione di truppe per nuovi attacchi in Donbass, e noi ci prepariamo per questo”, ha aggiunto il presidente ucraino. ORE 7 – Dovrebbe scattare alle 10 ora locale, le 9 in Italia, il cessate il fuoco annunciato ieri dalla Russia a Mariupol per permettere di evacuare i civili della città assediata attraverso corridoi umanitari. “Le forze armate della Russia dichiarano, esclusivamente con fini umanitari, un cessate il fuoco il 31 marzo a partire dalle 10 del mattino”, ha dichiaro il capo del centro di controllo della Difesa nazionale russa,, Mijail Mizintsev, secondo quanto riporta l’agenzia Interfax. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]