Data ultima modifica: 21 Marzo 2022

(Adnkronos) – Le forze armate dell’Ucraina respingono l’avanzata della Russia verso Kiev. I soldati di Mosca rimangono ad oltre 25 km dal centro della capitale, che rimane l’obiettivo principale dell’offensiva. E’ il quadro che delinea l’intelligence britannica dopo 25 giorni di guerra. ”Pesanti combattimenti continuano a nord di Kiev”, mentre si è ”fermata l’avanzata russa da nord est” rispetto alla città, evidenzia l’ultimo rapporto diffuso dal ministero della Difesa da Londra. L’intelligence evidenzia l’efficace azione della “resistenza ucraina”, capace di arginare i russi anche lungo la direttrice a nordovest di Kiev, nell’area di Hostomel. “La maggior parte delle forze russe rimane a più di 25 chilometri dal centro della città”, spiega il report. “Nonostante la continua assenza di progressi, Kiev rimane l’obiettivo militare principale della Russia ed è probabile che” Mosca “si concentri sul tentativo di circondare la città nelle prossime settimane”. Nella tarda serata di ieri, Kiev è stata ancora colpita da missili russi. In particolare è stato bersagliato un centro commerciale: il raid ha provocato anche un vasto incendio. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]