Data ultima modifica: 13 Marzo 2022

(Adnkronos) – “Vladimir Putin non ha mostrato nessuna volontà di interrompere la guerra” tra Ucraina e Russia. E’ quanto fanno sapere dall’Eliseo dopo la telefonata di oggi tra il presidente russo e Emmanuel Macron e Olaf Scholz, sottolineando che per questo “adotteremo nuove misure sanzionatorie nelle prossime ore”. “L’obiettivo è mettere Putin davanti ad un muro, fare il massimo delle pressioni in modo che interrompa la guerra” aggiungono le fonti riferendo del colloquio “molto franco e difficile” tra i leader, durante il quale Macron e Scholz hanno chiesto “la fine dell’assedio di Mariupol dove la situazione umanitaria è insostenibile”. Nella telefonata di oggi, Macron e Scholz hanno chiesto il cessate il fuoco immediato in Ucraina. Secondo quanto rendono noto fonti del governo tedesco, il colloquio è durato 75 minuti, si legge sul sito del Guardian. Nella telefonata hanno anche esortato il presidente russo a “muoversi verso una soluzione diplomatica del conflitto”, ha reso noto ancora il portavoce del governo tedesco Steffen Hebestreit, sottolineando che questo colloquio rientra negli sforzi per mettere fine alla guerra. Le due parti hanno poi convenuto di non riferire altri dettagli della lunga telefonata, ha detto ancora il portavoce.
 

[Voti: 1    Media Voto: 1/5]