Data ultima modifica: 15 Marzo 2022

(Adnkronos) – Guerra Ucraina-Russia, chiunque si sia reso responsabile di gravi atti di guerra sarà chiamato a renderne conto. Ad assicurarlo è stato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky in un videomessaggio. “Stiamo lavorando con i nostri partner a nuove misure punitive contro lo stato russo”, ha affermato. “Chiunque sia responsabile della guerra. Chiunque sia responsabile di aver distrutto la democrazia. Chiunque sia responsabile della repressione”, dovrà renderne conto ha sottolineato Zelensky. I militari russi sono assolutamente responsabili di crimini di guerra, per aver “deliberatamente provocato una catastrofe umanitaria”. Nel video Zelensky ha confermato che i negoziati tra le parti dovrebbero riprendere oggi dopo la pausa di ieri. La Russia sta cominciando a realizzare che con la guerra non andrà da nessuna parte, ha detto ancora il presidente ucraino aggiungendo: “Non si aspettavano una simile resistenza. Credevano nella loro stessa propaganda, che ha detto menzogne sul nostro conto per decenni”. Zelensky ha voluto anche ringraziare la giovane russa apparsa con un cartello di contestazione della guerra alle spalle della conduttrice della televisione statale russa. “Sono grato a quei russi che non smettono di cercare di diffondere la verità… e personalmente alla donna che è entrata nello studio televisivo con un poster contro la guerra”, ha affermato in un messaggio video. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]