Data ultima modifica: 7 Marzo 2022

(Adnkronos) – “Visto che la Russia continua la guerra in Ucraina bisogna boicottare ed instaurare l’embargo sulle esportazioni del petrolio e dei prodotti petroliferi”. Lo ha chiesto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, in un nuovo video pubblicato sulla sua pagina Facebook. “È necessario un nuovo pacchetto di sanzioni” contro Mosca, ha aggiunto Zelensky, sottolineando che è “inaccettabile finanziare un Paese terrorista”.  Zelensky ha poi ribadito la richiesta agli alleati della Nato di imporre una no-fly zone sull’Ucraina e di fornire al suo Paese aerei militari. “Quante morti ancora ci vogliono per chiudere il cielo? Quale è la differenza tra i civili di Kharkiv o di Amburgo? Dateci gli aerei per difenderci. Questo è l’aiuto che il mondo deve fornire non all’Ucraina ma a stesso affinché l’umanità possa vincere”, ha proseguito.  “Stiamo combattendo una guerra che non abbiamo mai voluto. Siamo costretti a uccidere”, ha dichiarato il leader ucraino, sottolineando che “sotto la nostra bandiera abbiamo sempre aiutato gli altri e non abbiamo mai commesso atti di terrorismo, non abbiamo mai ucciso i civili, non abbiamo mai attaccato. La nostra bandiera non è sporca di sangue”. “il futuro del continente si decide qui sulla nostra terra”, ha concluso Zelensky.    

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]