Data ultima modifica: 1 Marzo 2022

(Adnkronos) – Guerra Ucraina-Russia, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky chiede l’esclusione di Mosca dall’esecutivo Onu, dove siede come membro permanente con diritto di veto. “Uno stato che commette crimini di guerra contro i civili non può essere membro del Consiglio di Sicurezza dell’Onu”, ha detto in un videomessaggio. “Questa è l’Ucraina. Questa è l’Europa. Questo è il 2022. Il male, armato di missili, bombe e artiglieria, deve essere fermato immediatamente, distrutto economicamente, per dimostrare che l’umanità può difendersi”, ha aggiunto Zelensky, esortando la comunità internazionale a considerare il blocco completo dello spazio aereo per missili, aerei ed elicotteri russi. Il presidente ha anche definito un crimine di guerra il bombardamento della città di Kharkiv, nell’Ucraina orientale: “Ci sarà sicuramente un tribunale per questo crimine… È una violazione di tutte le convenzioni”, ha dichiarato. La Russia – ha denunciato – ha effettuato 56 attacchi missilistici contro l’Ucraina dall’inizio dell’invasione cinque giorni fa e ha lanciato un totale di 113 missili da crociera. 
L’Ucraina non ha ancora ottenuto il risultato sperato nei negoziati con la delegazione russa, ha quindi ribadito. “La Russia ha illustrato le sue posizioni, noi abbiamo avanzato contro-argomentazioni per porre fine alla guerra”, ha spiegato il presidente. Dopo il rientro della delegazione a Kiev e l’analisi delle posizioni rispettive verrà deciso come procedere nel secondo round di negoziati, ha aggiunto.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]