Data ultima modifica: 19 Maggio 2020

Il 23 maggio sarà la ricorrenza dell’anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta.

Questa data è diventata un simbolo nella lotta contro tutte le mafie e della difesa della legalità, tant’è che nello stesso giorno si celebra la Giornata nazionale della legalità.

Per questo anche l’Amministrazione comunale di Ciampino ha accolto con grande favore la proposta di Maria Falcone, Presidente della Fondazione intitolata a suo fratello Giovanni e rilanciata dall’ANCI, di dedicare questa giornata a tutti coloro che, in questi mesi, si sono prodigati, con abnegazione e grande senso del dovere, nella difficile gestione dell’emergenza sanitaria.

Una giornata da dedicare non solamente a chi ha dato la vita per servire lo Stato ma anche a coloro i quali, in questi mesi, hanno combattuto un nemico altrettanto terribile ed insidioso. Sindaci e amministratori locali, operatori della sanità, dei volontari, delle forze di Polizia statali e locali e di tutti coloro che sono stati in prima linea sia nel soccorso e nella cura sia nelle azioni di contrasto e di contenimento del virus, tutte le persone che lavorano con impegno e abnegazione al servizio dello Stato e dei Cittadini.

Per tale motivo anche il Comune di Ciampino esporrà un lenzuolo bianco dalla sede Comunale nel giorno del 23 maggio, e il Sindaco, Daniela Ballico, celebrerà un minuto di silenzio, con la fascia tricolore, simbolo dell’unità nazionale e degli alti valori costituzionali, alle ore 17:57, assieme agli altri Sindaci d’Italia.

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati