Data ultima modifica: 7 agosto 2015
Risultati immagini per bilancio
IL CONSIGLIO COMUNALE NELLA LUNGA MARATONE ESTIVA FA PROPRIE LE POLITICHE FISCALI DELLA GIUNTA. L’ASSESSORE ALLE RISORSE ECONOMICHE, SAVI, PAREGGIA I CONTI TRA LA DURA LOTTA AI TAGLI DELLE RISORSE E IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DI FINANZA LOCALE.
 
La torrida estate non ha fermato il Consiglio Comunale di Ciampino che, in ottemperanza alle disposizioni di legge, ha approvato il Bilancio di Previsione per l’anno in corso ed il pluriennale 2015-2017.
Dopo il lungo percorso nella Commissione Consiliare e in Giunta, – ha dichiarato l’Assessore alle Risorse Economiche Alessandro Saviil bilancio approdato in Consiglio Comunale ha dovuto fare ancora una volta fare i conti con una serie di limiti, tra cui, di spicco, il rispetto del patto di stabilità, il fondo di Solidarietà Comunale e i trasferimenti dallo Stato e Regione sempre più limitati. Nonostante ciò, anche grazie all’instancabile attività degli uffici, siamo riusciti a garantire il mantenimento degli equilibri e la qualità dei servizi, lasciando inalterata la leva fiscale. Occorrerà tuttavia – ha proseguito l’Assessore Savi – operare ancora una ulteriore riduzione dei costi di gestione e potenziare le entrate attraverso nuove fonti di entrata che dovranno questa volta colpire coloro che usano il nostro territorio senza contribuire alle spese per il suo mantenimento”.

Ancora una volta, – ha aggiunto il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzullil’Amministrazione si è dovuta misurare, da un parte, con i numerosi tagli sulle entrate da trasferimenti statali e regionali, dall’altra, con sempre maggiori necessità urbane e sociali della Città”.

Per rendere l’idea sembra doveroso indicare i numeri di maggior rilievo presenti nel bilancio: il documento finanziario dell’ente prevede 22,9 milioni di euro da entrate tributarie, 5,8 milioni di euro da trasferimenti da Stato e Regione, 7,9 milioni di euro da entrate extratributarie, e 12,4 milioni di euro di entrate in conto capitale, 36,3 milioni di euro è la voce relativa alle spese correnti e 15,7 milioni di euro quella relativa alle spese in conto capitale.

Nonostante questi vincoli ed il periodo estivo, però – ha precisato il Sindaco di Ciampino – anche questo bilancio complicato è stato approvato a larga maggioranza, impostando una programmazione che darà importanti risultati a fine anno. Tra gli obiettivi ulteriori, l’intensificazione della lotta all’evasione, l’abbreviazione dei termini di recupero delle imposte non pagate relative agli anni pregressi, la diminuzione delle tariffe degli asili nido, come promesso e, con grande soddisfazione, la riduzione dei tempi di pagamento dei fornitori”.

Il bilancio di previsione 2015 in corso di pubblicazione, come lo scorso anno, è stato certificato dall’organo di revisione, nel rispetto così di tutte le disposizioni di legge.

 
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]