Data ultima modifica: 8 Luglio 2021

L’Inghilterra batte 2-1 la Danimarca dopo i tempi supplementari nella seconda semifinale di Euro 2020 e si qualifica per la finale: domenica, a Wembley, sfida con l’Italia. La selezione dei Tre Leoni, sotto al 30′ per il gol di Damsgaard, pareggia al 38′ con l’autorete di Kjaer. Nell’overtime, risolve Kane: il centravanti al 102′ si fa parare il rigore assegnato generosamente dall’arbitro Makkelie ma rimedia con il tap-in: 2-1. L’Inghilterra per la prima volta è in finale agli Europei è andrà all’assalto del titolo nel suo stadio. La Danimarca non ha nessun timore reverenziale in casa dell’Inghilterra, spinta dalla bolgia di Wembley. L’equilibrio salta al 29′ per una prodezza di Damsgaard, protagonista della prima fase del match. Il gioiellino 21enne della Sampdoria prima scalda il piede con una conclusione a giro che finisce sul fondo, poi fa centro su calcio piazzato. Al 29′, punizione perfetta da 25 metri abbondanti: Pickford può solo sfiorare il pallone, 0-1. La reazione dell’Inghilterra è veemente e potrebbe produrre il pareggio al 37′. Sterling, liberato da Kane, da pochi metri spara addosso a Schmeichel. Un giro di lancette e il gol inglese arriva. Percussione di Saka a destra e cross basso: per anticipare Sterling, Kjaer devia nella propria porta e firma l’1-1 con un’autorete al 38′.  La Danimarca incassa il colpo nel finale di primo tempo e inizia la ripresa con sicurezza, senza concedere nulla ai padroni di casa al rientro in campo. La selezione allenata da Southgate si fa viva al 55′ su palla inattiva. Punizione di Mount, Maguire decolla e colpisce di testa: Schmeichel vola e toglie la palla dall’angolo basso della porta. L’occasione accende l’Inghilterra e sveglia Wembley. I bianchi cercano di aumentare la pressione, ma faticano a trovare spazi contro avversari ordinati e compatti. Il secondo tempo scorre senza sussulti. La Danimarca non concede nulla nella zona centrale del campo, i palloni che arrivano dalle fasce non portano pericoli. L’unica chance capita nei minuti di recupero sulla testa di Maguire sull’ennesima punizione: Schmeichel para, si va ai supplementari. Dopo un lungo letargo, si fa vivo Kane. Il diagonale rasoterra al 94′ è velenoso, Schmeichel chiude con ottimi riflessi. Si gioca in una sola metà campo, la Danimarca non riesce a mettere la testa fuori dal bunker. Sterling e Grealish vanno al tiro a ripetizione: quando non sbagliano la mira, trovano Schmeichel ben piazzato. La svolta arriva al 102′: Sterling si infila nell’area danese e va giù, forse toccato da Maehle. Rigore, sul dischetto va Kane: Schmeichel respinge il penalty, Kane piomba sul pallone e insacca per il 2-1. La Danimarca avrebbe tutto il secondo tempo supplementare per reagire, ma non ha le energie per l’assalto finale. La porta di Pickford non corre rischi veri, l’estremo difensore si limita ad osservare una conclusione di Braithwaite deviata in corner da un difensore. L’Inghilterra controlla, conduce in porto la vittoria e si prepara al duello finale con l’Italia.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]