Data ultima modifica: 13 Marzo 2021

Marzio Innocenti è il ventunesimo Presidente della Federazione Italiana Rugby, eletto oggi in occasione dell’Assemblea Generale Ordinaria Elettiva svoltasi presso la Nuova Fiera di Roma. Marzio Innocenti è stato eletto al primo scrutinio con il 56% dei voti, precedendo Paolo Vaccari ed Alfredo Gavazzi che nel primo turno di votazioni hanno ricevuto rispettivamente il 40% e 3% delle preferenze. L’Assemblea Generale Ordinaria Elettiva prosegue con le votazioni per l’elezione dei Consiglieri Federali e del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.  
“Sono felice, è stato un lungo cammino al termine del quale abbiamo raggiunto la meta che ci eravamo prefissati”, ha dichiarato il Presidente della Fir Marzio Innocenti dopo l’elezione. “Ci poniamo obiettivi diversi e difficili, per raggiungere i quali sarà importante che tutto il movimento lavori coeso, come una vera squadra di rugby”.  “Credo vi fosse da parte del movimento il desiderio di valutare una nuova direzione e certo che tutti i Presidenti di Società, quelli che mi hanno votato ma non solo loro, abbiano da oggi una motivazione in più. Il rilancio del movimento nel nostro Meridione e il rinnovato ruolo dei Comitati Regionali sono le priorità da cui ripartiamo, con un entusiasmo che accomuna me, la mia squadra, l’intero movimento e di cui oggi più che mai abbiamo bisogno”, ha aggiunto il nuovo numero uno del rugby italiano.  
“Al neo eletto Presidente federale del rugby, Marzio Innocenti, va il mio sincero in bocca al lupo di buon lavoro alla guida di uno sport che ha nel Veneto il suo triangolo d’oro (Padova-Treviso-Rovigo) e che vanta le percentuali più alte di atleti convocati con la nazionale maggiore e con quelle giovanili. Livornese di nascita ma Veneto d’azione Innocenti, durante la sua carriera sportiva, ha vestito anche la casacca del Petrarca Padova conquistando ben quattro scudetti, di cui l’ultimo con la fascia da capitano”. Così il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime le sue congratulazioni per la nomina di Innocenti a capo della Fir, già presidente del Comitato Regionale Veneto dopo aver guidato numerosi club Veneti. 
“Le parole del Presidente Zaia mi riempiono di orgoglio e fanno da ulteriore stimolo per il grande impegno che mi aspetta fin da domattina, in quanto garante della fiducia espressa nei miei confronti da tutto il movimento con l’elezione odierna”, così il Neo-Presidente della Federazione Italiana Rugby, Marzio Innocenti, risponde attraverso l’Adnkronos ai complimenti espressi dal Governatore Luca Zaia a seguito dell’esito delle elezioni che lo hanno oggi eletto alla massima carica istituzionale della Fir. “Sono ovviamente fiero delle mie origini livornesi, ma il Veneto è la mia seconda terra, una terra che ha saputo accogliermi come una famiglia, che mi ha permesso di costruirmi come uomo, come atleta e come medico, dove ho messo radici e dove sono nati i miei figli”.  “In Veneto ho potuto maturare molteplici esperienze come dirigente e come allenatore, prima ancora che come presidente del Comitato Regionale per gli scorsi otto anni, e questo nel corso del tempo mi ha dato gli strumenti per strutturare il progetto per la Federazione del futuro, una Federazione capace di ripartire dalle sue radici e dalla forza delle sue tradizioni, valori che il Veneto ed i veneti hanno profondamente radicati. Sono impaziente di cominciare a lavorare per il bene del rugby italiano, e quanto prima sarà un mio grande piacere incontrare il Presidente Zaia per condividere con lui questo passaggio così importante per il nostro sport, attraverso di lui condividendolo non solo simbolicamente con tutti i rugbisti, le rugbiste e gli sportivi di questo meraviglioso territorio”, ha aggiunto Innocenti. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]