Data ultima modifica: 12 Novembre 2021

Jorginho sbaglia un altro rigore, l’Italia pareggia ancora con la Svizzera e i Mondiali di Qatar 2022 sono ancora da conquistare. “Jorginho è uno dei rigoristi. Se se la sentiva di tirare, è giusto che abbia calciato”, dice il ct Roberto Mancini dopo il penalty sbagliato dal giocatore del Chelsea, protagonista di un errore dal dischetto anche a Basilea nella gara d’andata. “Il primo tempo è stato un po’ sofferto e abbiamo fatto un po’ di fatica. Nel secondo tempo abbiamo fatto bene, è mancato il gol del 2-1 ma nel secondo tempo li abbiamo tenuti lì”, aggiunge Mancini a RaiSport. Lunedì a Belfast sfida decisiva con l’Irlanda del Nord. “Partiamo con un vantaggio che non è poco -sottolinea Mancini-. Se noi facciamo una bella partita e facciamo i gol che non abbiamo fatto stasera…”. “Nel primo tempo siamo andati un po’ sotto ritmo nella gestione della palla, nel secondo tempo siamo rientrati meglio e potevamo fare di più. A Belfast avremmo dovuto vincere comunque, è la nostra mentalità: non ci andremo pensando di gestire, ma per vincere e portare a casa il mondiale”, l’analisi.  “Ci sarà da parte di tutte le nazionali massimo impegno -prosegue il 34enne viterbese-, noi da parte nostra dobbiamo semplicemente andare lì e fare il nostro gioco. Senza fretta, con la giusta determinazione, quella di stasera: abbiamo preso due tiri in porta e su uno siamo stati poco cattivi. Ma fa parte del gioco”. Ultima battuta sull’errore di Jorginho dagli 11 metri. “È il nostro rigorista e continuerà a esserlo. Quattro mesi fa ci ha portati in finale col rigore decisivo contro la Spagna. Capita a tutti di sbagliare, noi dobbiamo guardare avanti: ora recuperiamo e da gruppo quale siamo andiamo a Belfast a prenderci il mondiale”.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]