Data ultima modifica: 14 Ottobre 2020

Sconfitta per 3-0 a tavolino e un punto di penalizzazione. E’ la sanzione inflitta dal giudice sportivo al Napoli, reo di non essersi presentato a Torino per il match contro la Juventus.  Secondo il giudice sportivo “non risulta integrata la fattispecie della forza maggiore”, essendo tra l’altro “preclusa a questo stesso giudice, come da noti principi, ogni valutazione sulla legittimità (e, ancor più, ogni eventuale forma di disapplicazione) di atti e provvedimenti, in qualunque forma adottati, delle autorità sanitarie statali e territoriali, nonché delle autorità regionali, poste in essere a tutela della salute di singoli o della collettività”.  Il Napoli aveva deciso di non partire per Torino dopo che la Asl aveva disposto l’isolamento fiduciario per le persone entrate in contatto con due giocatori positivi al Covid, Elmas e Zielinski. Così facendo, il club partenopeo ha però violato quanto previsto dal protocollo federale, secondo cui la gara va giocata in caso di disponibilità di 13 giocatori.  Il giudice ha inoltre dichiarato inammissibile, respingendolo comunque nel merito, il reclamo avverso la regolarità della gara rimettendo gli atti alla Procura Federale per le valutazioni e le determinazione di competenza. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]