Data ultima modifica: 29 Gennaio 2018

campo nomadi Barbuta
TESTA: CARATTERE DISCRIMINATORIO DI UN GHETTO AUTORIZZATO. Ciampino, 11 agosto 2012. "La notizia della sospensione del trasferimento dei rom nei moduli abitativi del campo attrezzato a La Barbuta

 – dichiara Mauro Testa, Sindaco facente funzioni della Città di Ciampino – non ci sorprende affatto alla luce delle evidenti criticità, nonchè di tutte le contrarietà più volte avanzate non solo dalla nostra Amministrazione, ma dall’Associazione 21 Luglio o dalle recenti dichiarazioni del Ministro Riccardi e del Cardinale Vallini”.

"La sentenza dei giudici è prova della non idoneità del suddetto sito, posto al confine tra il X Municipio e la Città di Ciampino e, di fatto, – prosegue Testa – mette in discussione per l’ennesima volta il Piano Nomadi del Sindaco di Roma Alemanno, riconoscendo il carattere discriminatorio di quel ghetto autorizzato da noi denunciato ben due anni fa, all’inizio di tutta questa vicenda, senza essere mai presi in considerazione dall’Amministrazione Capitolina”.

A nome del Sindaco Simone Lupi e di tutta l’Amministrazione – conclude Testa – accogliamo di buon grado la sentenza che rende giustizia delle nostre sollecitazioni a riguardo della questione e ci aspettiamo in tempi brevi delle spiegazioni da Roma Capitale”.

Link utili:
Vedi l'ultimo comunicato stampa del 7 giugno 2012.
Vedi il comunicato del 27 agosto 2012.
Per rimanere aggiornato su tutte le principali news del Comune di Ciampino, iscriviti alla Newsletter.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati