Municipio: Largo Felice Armati, 1 00043 Ciampino (RM) (+39) 06.79097.1 protocollo@pec.comune.ciampino.roma.it

Ultime Notizie

Lazio rischia zona gialla? D’Amato: “Rt e incidenza in aumento”

Data ultima modifica: 16 Luglio 2021

Lazio a rischio zona gialla? Mentre il bollettino odierno segnala 443 nuovi contagi nella Regione e scoppia il cluster in un pub di Roma con 91 casi correlati, l’indice Rt e l’incidenza nel Lazio sono “in incremento, rispettivamente a 0,81 e 16,9 su 100mila abitanti. Ci attendiamo un ulteriore peggioramento. I nuovi casi aumentano di circa 80% rispetto alla settimana scorsa e l’età mediana si attesta a 23 anni”, evidenzia l’assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, nel bollettino al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù. Per scongiurare nuovi contagi, l’assessore invita quindi “a vaccinarsi o completare il ciclo vaccinale prima delle partenze per le vacanze”.  Salgono intanto a 91 i contagi da covid confermati legati al cluster in un pub di Monteverde-Casaletto durante la partita Italia-Belgio, di questi 13 sono casi secondari ossia registrati tra amici e famigliari degli avventori o dipendenti del locale. Come si apprende dalla Asl Roma 3, l’età dei contagiati va dai 14 ai 60 anni, con una media di 21 anni. Si tratta di 75 maschi e 16 femmine. Sedici, invece, i casi confermati per il cluster in un locale di Ostia.
 Sono 443 i nuovi contagi da coronavirus oggi 16 luglio nel Lazio, secondo i dati dell’ultimo bollettino. Si registrano altri 2 morti. I casi delle ultime 24 ore sono stati individuati su quasi 9mila tamponi (+21) e oltre 17mila antigenici per un totale di quasi 26mila test”. Rispetto a ieri si registrano +90 casi e +1 decesso (+1), “i ricoverati sono 105 (stabile), le terapie intensive sono 25 (stabile)i guariti sono 186. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 4,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 1,7%. I casi a Roma città sono a quota 297.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

13067 / 17056

Lazio rischia zona gialla? D’Amato: “Rt e incidenza in aumento”

Data ultima modifica: 16 Luglio 2021

Lazio a rischio zona gialla? Mentre il bollettino odierno segnala 443 nuovi contagi nella Regione e scoppia il cluster in un pub di Roma con 91 casi correlati, l’indice Rt e l’incidenza nel Lazio sono “in incremento, rispettivamente a 0,81 e 16,9 su 100mila abitanti. Ci attendiamo un ulteriore peggioramento. I nuovi casi aumentano di circa 80% rispetto alla settimana scorsa e l’età mediana si attesta a 23 anni”, evidenzia l’assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, nel bollettino al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù. Per scongiurare nuovi contagi, l’assessore invita quindi “a vaccinarsi o completare il ciclo vaccinale prima delle partenze per le vacanze”.  Salgono intanto a 91 i contagi da covid confermati legati al cluster in un pub di Monteverde-Casaletto durante la partita Italia-Belgio, di questi 13 sono casi secondari ossia registrati tra amici e famigliari degli avventori o dipendenti del locale. Come si apprende dalla Asl Roma 3, l’età dei contagiati va dai 14 ai 60 anni, con una media di 21 anni. Si tratta di 75 maschi e 16 femmine. Sedici, invece, i casi confermati per il cluster in un locale di Ostia.
 Sono 443 i nuovi contagi da coronavirus oggi 16 luglio nel Lazio, secondo i dati dell’ultimo bollettino. Si registrano altri 2 morti. I casi delle ultime 24 ore sono stati individuati su quasi 9mila tamponi (+21) e oltre 17mila antigenici per un totale di quasi 26mila test”. Rispetto a ieri si registrano +90 casi e +1 decesso (+1), “i ricoverati sono 105 (stabile), le terapie intensive sono 25 (stabile)i guariti sono 186. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 4,9% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 1,7%. I casi a Roma città sono a quota 297.
 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

13068 / 17056