Data ultima modifica: 24 Luglio 2020

“Il Pd e il M5s ci propongono il proporzionale puro, ossia la legge del super inciucione, dove il parlamentare viene scelto dal partito, il programma non deve essere depositato e non si conoscono le alleanze che verranno strette…e per cosa vado a votare! Ricordatelo quando si va a votare. Noi faremo la nostra parte perché si vada al voto prima possibile”. Così la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, chiudendo la 7° edizione della ‘Festa dei Patrioti’ organizzata da Fdi a Palombara. “La destra italiana c’è è forte, è il terzo partito italiano e vuole andare al governo. E vuole dimostrare che non è vero che quando vai al governo non puoi mantenere le promesse fatte, si può governare tenendo fede alla propria visione del mondo. Quello che abbiamo fatto non l’ho fatto da sola, lo abbiamo fatto tutti insieme. Sono i politici che tradiscono la politica che fanno schifo e i politici non sono tutti uguali, noi manteniamo le promesse fatte”, dice ancora Meloni, che si esprime così sulla crisi scatenata dal Coronavirus.  “Abbiamo votato lo scostamento di bilancio e ci hanno pagato le consulenze del ministero dello sviluppo economico e dell’economia, istituito le fondazioni per far giocare qualche ministro e il bonus monopattino quando c’è il rischio che non vadano avanti il 40% delle tue imprese, Conte sei un matto! Sono cose folli in un tempo come questo, quando le imprese avranno chiuso sarà un’ecatombe occupazionale, avremo una crisi sociale tremenda e non ci salverà l’Europa” “Sono giorni di celebrazioni di Conte dopo il vertice Ue – aggiunge- ma io ho consigliato prudenza perché dicono che ci sono miliardi che piovono dall’Europa, ma se va bene i soldi arrivano tra più di un anno e verranno spesi nel 2022, qui l’Europa temo non sia la soluzione che cercavamo”.   

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]