Data ultima modifica: 24 Settembre 2020

“Stasera vi porrò davanti agli scenari possibili e su quelli vi chiedo di riflettere”. Così il capo politico Vito Crimi, prendendo la parola durante l’assemblea M5S convocata per fare il punto sugli stati generali e sulla riorganizzazione del Movimento 5 Stelle. La prima possibilità illustrata dal reggente pentastellato con tanto di slide, a quanto apprende l’Adnkronos, prevede una votazione immediata su Rousseau sul nuovo capo politico. L’alternativa è quella di scegliere un organo collegiale, una sorta di segreteria politica: anche questa opzione passerebbe per un voto sulla piattaforma M5S. Il terzo scenario: svolgimento degli stati generali subito, guidati da una commissione composta da parlamentari, europarlamentari, consiglieri regionali e portavoce comunali (sindaci o consiglieri).  Sulle tre proposte nessun voto oggi ma ci sarà una consultazione dei parlamentari via mail. Secondo quanto si apprende, la consultazione avverrà nei prossimi giorni. “L’autocritica che mi faccio? È di aver sempre privilegiato i territori e le volontà specifiche delle singole volontà territoriali. E questo lo sanno tutti”, ha detto Crimi durante l’assemblea congiunta. Sulla riorganizzazione del Movimento, il reggente grillino ha sottolineato, rivolgendosi ai presenti: “Chiedevate un percorso dal basso ed è quello che sta avvenendo. Non state vedendo un post direttamente sul blog con una decisione. L’idea è che ci siano portavoce che scelgono autonomamente singoli soggetti per la commissione”. “Gli stati generali sono un percorso. Ci sono due livelli, uno più urgente (la governance). Serve l’avviamento per dare carburante al percorso” e bisogna “lasciare il confronto sui temi a un approfondimento maggiore e di passaggi successivi” ha aggiunto Crimi.  Intanto, a quanto apprende l’Adnkronos, lunedì pomeriggio si terrà una riunione tra Crimi, il capodelegazione al governo per il Movimento, Alfonso Bonafede, e i ministri e i viceministri grillini. La location non è ancora stata definita, non è escluso che la riunione si tenga addirittura fuori Roma. Per ora l’appuntamento è orientativamente alle 16, ma la riunione potrebbe protrarsi fino al dopocena.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]