Data ultima modifica: 7 Novembre 2021

Beppe Grillo in settimana sarà a Roma, a quanto apprende l’Adnkronos, pronto ad approdare nella Capitale per un confronto con i parlamentari M5S, oltre a fare il punto con il presidente del Movimento, Giuseppe Conte, dopo le frizioni delle ultime settimane e la decisione del senatore Ettore Licheri di fare un passo indietro per lasciare il ruolo di capogruppo a Palazzo Madama a Mariolina Castellone.  Il fondatore del Movimento, racconta chi gli è vicino, sarebbe preoccupato per le voci di divisioni e malcontento interno, per questo avrebbe deciso di venire a Roma -già in settimana o al più tardi la successiva – anticipando nei tempi lo stesso Conte, che, stando ad alcune fonti vicine al leader M5S, sarebbe stato in procinto di raggiungere Grillo a Marina di Bibbona per presentare la squadra dei vicepresidenti nominata il 21 ottobre scorso.  Il garante del M5S avrebbe invece espresso la volontà, a chi lo ha sentito negli ultimi giorni, di scendere a Roma per “toccare con mano l’umore dei parlamentari” pentastellati. A giugno scorso, proprio in una riunione con deputati e senatori pentastellati, Grillo attaccò frontalmente Conte, generando un ‘incidente diplomatico’ che si protrasse per settimane. E, in quella sede, il cofondatore del Movimento aveva detto apertamente di non sentire più l’entusiasmo degli eletti. “Anche per questo – spiega chi gli è vicino all’Adnkronos – vuole scendere a Roma, convinto che un confronto diretto lo aiuti a capire come stanno realmente le cose…”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]