Data ultima modifica: 3 Agosto 2020

Il Movimento 5 Stelle chiede al governo di “fermarsi” sulla riforma dello Sport in modo da approfondire le “criticità sollevate”. Lo riferiscono fonti parlamentari pentastellate. La richiesta, inoltrata al ministro Vincenzo Spadafora, arriva dai parlamentari M5S che si occupano del tema sport. “Spadafora sta mettendo in difficoltà tutti”, attacca off the records un deputato 5 Stelle. Il ministro, lamentano le stesse fonti, “ha dato più potere al Coni, svuotando ‘Sport e Salute’, che invece dovrebbe essere più centrale. Inoltre, per quanto riguarda la tutela dei lavoratori del settore sportivo non registriamo passi in avanti coraggiosi. Per questo chiediamo al governo di fermarsi”. “Il MoVimento 5 Stelle non ha bloccato né ha alcuna intenzione di bloccare l’attuazione della delega sullo sport: le interpretazioni in tal senso riportate da alcune fonti di stampa sono destituite di fondamento. È in corso una riflessione puntuale che va nella direzione di attuare al meglio la riforma alla quale abbiamo lavorato nella prima parte della legislatura, nell’interesse esclusivo del settore e del Paese. La nostra interlocuzione con il ministro Spadafora e con le altre forze di maggioranza è sempre stata costruttiva e finalizzata ad applicare al meglio quanto contenuto nella legge delega”. Così Ilaria Fontana, vicepresidente del Gruppo MoVimento 5 Stelle alla Camera, interviene a nome del direttivo pentastellato a Montecitorio in merito alla notizia. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]