Data ultima modifica: 22 Aprile 2022

(Adnkronos) – La procura portoghese ha formalmente identificato un cittadino tedesco come sospetto per la scomparsa della bambina britannica Madeleine McCann, avvenuta 15 anni fa. La procura di Faro non ha fatto nomi, ma si tratta di Christian Brueckner, un condannato per stupro attualmente in carcere in Germania, riferisce il Guardian. Nel giugno 2020 la polizia tedesca ha detto di ritenere che la piccola Maddie sia morta e Brueckner ne sia responsabile. Ma la polizia britannica continua a trattare la vicenda come un caso di scomparsa e i genitori ancora “sperano” che la figlia sia viva. L’identificazione dell’uomo come “arguido”, ovvero formalmente sospettato, eviterà che il caso vada in prescrizione il 3 maggio, 15esimo anniversario della scomparsa di Maddie dall’appartamento del resort di Praia del Luz dove la bimba di tre anni trascorreva le vacanze in Portogallo con i genitori e i fratellini. La procura portoghese ha agito in coordinamento con le autorità britanniche e tedesche. Brueckner non è indagato, ma il Portogallo potrà ora chiedere la sua estradizione per interrogarlo. L’uomo si trova nel carcere tedesco di Oldenburg dove sta scontando una condanna a sette anni, inflittagli nel 2019, per lo stupro nel 2005 di una turista americana 72enne nella stessa aerea della regione portoghese dell’Algarve dove scomparve la piccola Maddie. L’uomo, che viveva di furti in alberghi e resort, ha abitato nella zona fra il 1995 e il 2007, anno in cui scomparve la piccola.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]