Data ultima modifica: 8 Giugno 2020

Il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione Lombardia, visto il perdurare di un clima instabile, ha emesso un avviso di criticità moderata per rischio idraulico a causa dei possibili temporali che potrebbero abbattersi su Milano, in particolare a partire dalla mezzanotte di oggi. L’allerta resta aperta anche per la giornata di domani. Il Comune di Milano attiverà il Centro operativo comunale per il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso e Lambro e del radar e saranno allertate le squadre di polizia locale, Protezione civile e Mm servizi idrici per graduare l’attivazione del piano di emergenza. La perturbazione di origine nord-europea interessa ancora il nostro Paese ed in particolare le regioni settentrionali, apportando tempo molto instabile, con piogge e temporali diffusi fino alla giornata di domani. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende il precedente. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it). L’avviso prevede dal primo pomeriggio di oggi il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle D’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Liguria, Lombardia e Veneto. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni in atto è prevista per la giornata di oggi, 8 giugno, e domani allerta rossa su alcuni settori della Lombardia. Per domani, 9 giugno, valutata allerta arancione su alcuni bacini del Veneto e su alcune zone della Lombardia e allerta gialla su Umbria, Marche, Friuli Venezia Giulia, su settori di Piemonte, Liguria, Abruzzo, Sicilia e sui restanti bacini del Veneto.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]