Data ultima modifica: 11 Ottobre 2016
Risultati immagini per s.i.a. sostegno inclusione attiva
La legge di Stabilità 2016 (legge a. 208 deI 28/12/2015). commi 386-388, prevede la definizione di un Piano Nazionale di Contrasto alla Povertà e l’avvio, sull’intero territorio nazionale, del progetto S.I.A. – Sostegno all’inclusione attiva, che prevede l’erogazione di un sussidio economico ai nuclei familiari in cui siano presenti minori o figli disabili, o donne in stato di gravidanza, in condizioni di povertà, condizionale all’adesione di un progetto di attivazione sociale e lavorativa.
 
Per accedere al SIA è necessaria una valutazione multidimensionale del bisogno e la costruzione di un patto con i Servizi, personalizzato in base alle esigenze della famiglia per l’adozione, da parte dei suoi membri, di comportamenti virtuosi in un’ottica di benessere globale della stessa. Pertanto le azioni possibili non riguardano soltanto l’attivazione nella ricerca di un impiego, ma anche, a titolo esemplificativo, la sfera della tutela della salute, le cure parentali, la formazione, ecc.
 
Al fine di supportare il rafforzamento del sistema di interventi, il Ministero delle Politiche Sociali con Decreto Direttoriale del 03/08/2016, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale (PON) “Inclusione” ha emanato l’Avviso Pubblico n. 3/2016 “Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014-2020, PON Inclusione, proposte di intervento per l’attuazione del Sostegno per l’inclusione Attiva (SIA)”.
 
Il Distretto Socio-sanitario RM6/3, rappresentato dal Comune di Ciampino in qualità di Capoflia e di soggetto proponente promuove quindi la presente Manifestazione di Interesse per la ricerca di organismi con i quali costituire una partnership al fine del rafforzamento del sistema di interventi e per la partecipazione all’Avviso Pubblico n.3/2016.
 
Per accedere all’iniziativa, l’interessato dovrà presentare domanda consegnando l’apposita modulistica — disponibile sul sito dell’INPS e anche sui siti istituzionali dei comuni di Ciampino e Marino — presso l’ufficio protocollo del comune di residenza, entro e non oltre le ore 11.45 del 05/11/2016.
 
L’Ente locale, effettuati i controlli di propria competenza, trasmetterà telematicamente le domande all’INPS, che effettuati ulteriori controlli, comunicherà ai Comuni e agli interessati l’ammissione alla partecipazione al progetto.
 
In caso di risposta affermativa, Poste Italiane invierà al beneficiario la Carta SIA, e lo stesso verrà coinvolto, insieme ai suoi familiari, nella predisposizione di un progetto individualizzato per l’uscita dalla condizione di povertà.
 
 
Per saperne di più, leggi tutto l’avviso e scarica gli allegati A e B. Clicca sul link.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]