Data ultima modifica: 30 Gennaio 2022

(Adnkronos) – “Né dimissioni né decadenza. Con il taglio dei parlamentari il presidente della Repubblica non decade perché non è legato al parlamento, è stato eletto e la durata della sua carica è stabilita dalla Costituzione, cioè 7 anni. L’elezione del Capo dello Stato non può essere sottoposta, e non è stata sottoposta, a nessuna condizione o termine, non sono possibili. Non c’è, dunque, nessun vincolo sotto questo aspetto”. Così all’AdnKronos Cesare Mirabelli, presidente emerito della Corte costituzionale.  “D’altra parte – osserva – la carica del presidente della Repubblica dopo l’elezione da parte dei ‘grandi elettori’ non dipende dalla fiducia e dal rapporto con il parlamento. E un organo di garanzia e ha una propria collocazione costituzionale. Non c’è nessun problema di legittimazione”. Infine, l’ex presidente della Consulta chiosa: “Non vedo proprio, inoltre, una strada per rivolgere questo tipo di questione alla Corte costituzionale, perché potrebbe essere posta solamente attraverso una sorta di conflitto fra poteri dello Stato, ma chi lo solleva? E comunque non avrebbe alcuno spazio”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]