Data ultima modifica: 22 Luglio 2020

L’anticiclone africano presente sull’Italia sta surriscaldando il clima con temperature che raggiungono i 36°C in Lombardia, Veneto, Emilia, Toscana e fino a 38°C in Puglia, Sicilia e Sardegna. Il caldo continuerà ad attanagliare il Sud, mentre al Centro-Nord nei prossimi giorni è attesa una flessione dei termometri, quanto meno temporanea. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che oggi, mercoledì, il sole sarà prevalente al Centro-Sud, mentre al Nord dopo una mattinata soleggiata, cominceranno a scoppiare sull’arco alpino centrale e orientale, temporali che dal tardo pomeriggio/sera scenderanno con violenza fin sulle pianure di Veneto, Lombardia ed Emilia. I fenomeni potrebbero risultare molto forti con grandinate e colpi di vento. Questo sarà il segno inequivocabile che l’alta pressione comincia a indebolirsi sulle regioni settentrionali. Giovedì, sole prevalente e caldo ma con i consueti temporali pomeridiani sulle Alpi, ma che non riusciranno a raggiungere le pianure se non in piena notte. Venerdì giungerà una perturbazione fortemente temporalesca. Sin dalle prime ore del giorno l’atmosfera sarà instabile al Nord con rovesci e temporali che nel corso del mattino potranno interessare gran parte delle regioni. Nel pomeriggio il tempo sarà ancora instabile su Alpi e Prealpi e mentre il tempo migliorerà al Nordovest i temporali dal Nordest scenderanno verso Umbria, Marche e Appennini centrali. Continuerà ad essere soleggiato al Sud e sulle due Isole Maggiori. Il team del sito www.iLMeteo.it comunica che il passaggio della perturbazione provocherà un crollo delle temperature di circa 6-7°C sulle regioni settentrionali e una flessione più contenuta sulle regioni centrali. Nel corso del weekend la pressione tornerà ad aumentare decisa su gran parte delle regioni. Sabato, a parte qualche nota instabile sui rilievi meridionali il sole sarà prevalente. Domenica, torna qualche isolato temporale sui confini alpini, per il resto ci sarà il bel tempo e le temperature riprenderanno a salire oltre i 30°C, preludio a una nuova ondata di caldo africano attesa per l’inizio dell’ultima settimana di luglio. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]