Data ultima modifica: 29 Aprile 2022

(Adnkronos) – In arrivo la stagione dei temporali ‘estivi’: da domani, in modo graduale, arriverà un antipasto succulento di questi fenomeni, da Nord a Sud, sul nostro Belpaese. Per almeno una settimana pioverà tutti i giorni, ci saranno frequenti temporali, complice l’ingresso di aria più instabile proveniente dalla Scozia: avremo un inizio di Maggio piuttosto ‘turbolento’. Ma cosa si intende con ‘pioverà tutti i giorni’ e ‘frequenti temporali’?  Come dice la parola stessa, i temporali saranno ‘temporali’, cioè dureranno per un determinato tempo: per questo motivo, dire che pioverà tutti i giorni non significa che il tempo sarà perturbato per ore, anzi nei prossimi giorni avremo un’alternanza di sole e rovesci e magari vedremo anche qualche bell’arcobaleno. La vita media di un temporale è infatti di 50 minuti, spesso associata a circa 3 celle convettive di durata intorno ai 20 minuti. La cella convettiva o temporalesca rappresenta la singola struttura nuvolosa ad elevato sviluppo verticale al cui interno i moti delle gocce d’acqua sono particolarmente intensi: durante un temporale di un’ora spesso nascono e muoiono appunto due o tre celle temporalesche. Prevedere quindi una settimana di temporali non significa maltempo con cielo grigio e ombrelli aperti per 12 ore.  In particolare, già da domani, l’ingresso dell’aria scozzese provocherà qualche acquazzone sul Nord-Ovest, in estensione serale all’Alta Toscana. La Domenica del Primo Maggio sarà decisamente variabile ma anche soleggiata, la maggiore probabilità di rovesci è al momento confinata al centro e parte del Nord, ma non si escludono brevi acquazzoni su tutte le aree a ridosso dei rilievi. Una prima proiezione per la prossima settimana vede per lunedì ancora qualche momento di instabilità sulle adriatiche, poi tra Martedì e Mercoledì saranno possibili temporali pomeridiani da Nord a Sud. La situazione potrebbe peggiorare invece tra giovedì e venerdì con un ciclone verso il Centro-Sud: in questa fase, oltre ai temporali pomeridiani, di breve durata ed isolati, potremo avere anche delle piogge più diffuse e persistenti; un quadro diverso quindi da Giovedì in poi, comunque da confermare. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, ricorda infatti che con il termine ‘temporale’ non indichiamo giornate grigie e perturbate, ma un’estrema variabilità con alternanza di sole, nubi sparse e molto spesso solo un’oretta o due di pioggia. Questo inizio di maggio regalerà dunque precipitazioni necessarie all’agricoltura, giusto in tempo per molte semine e per sconfiggere una situazione siccitosa che si è protratta per troppo tempo.  Benvenute precipitazioni, che siano di un’ora come i temporali o più persistenti come le piogge diffuse: gli ombrelli torneranno ad aprirsi da Nord a Sud e noi vi daremo tutti i dettagli con particolare attenzione alla durata dei fenomeni previsti. NEL DETTAGLIO Venerdì 29. Al nord: bel tempo, più nubi soltanto sulle Alpi. Al centro: bel tempo. Al sud: soleggiato salvo velature tra Sicilia e Salento. Sabato 30. Al nord: peggiora sul Nord-Ovest con acquazzoni sparsi, più soleggiato altrove. Al centro: nubi in aumento sull’Alta Toscana con rovesci serali. Al sud: soleggiato salvo velature tra Sicilia e Calabria. Domenica 1. Al nord: instabile con rovesci alternati al sole. Al centro: irregolarmente nuvoloso con rovesci su Toscana e Appennini. Al sud: rovesci in Sicilia, più sole altrove. Tendenza. alternanza di sole e rovesci fino a mercoledì, in seguito peggioramento con un probabile ciclone verso il Centro-Sud. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]