Data ultima modifica: 26 Luglio 2021

Un naufragio al largo della Libia ha provocato la morte di almeno 57 persone. Tra loro, 20 donne e 2 bambini. Lo scrive l’Oim, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, su Twitter. La tragedia è avvenuta al largo della città costiera libica di Khums, dove la barca su cui viaggiavano i migranti si è capovolta. Alcuni sopravvissuti sono stati portati a riva dai pescatori e dalla guardia costiera, ha scritto su Twitter la portavoce dell’Oim Safa Msehli senza specificare quante persone sono state salvate. Le vittime di oggi arrivano a meno di una settimana dal naufragio costato la vita a circa 20 persone.  Sono quasi 15.000 i migranti intercettati dalla guardia costiera libica sostenuta dall’Ue nella prima metà di quest’anno, una cifra che secondo le Nazioni Unite supera il numero degli sbarcati in tutto il 2020. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]