Data ultima modifica: 30 Luglio 2020

“Siamo consapevoli della situazione e seguiamo molto da vicino tutti i movimenti nel Mediterraneo centrale”, in particolare a Lampedusa, dove “ci sono sfide significative”. Lo ha detto un portavoce della Commissione europea in un briefing con i giornalisti a Bruxelles, sottolineando che “sta in prima battuta alle autorità italiane affrontare queste sfide, ma la Commissione fornisce assistenza”, come ha fatto in questi anni, fornendo aiuti e fondi per milioni di euro. “Restiamo a disposizione delle autorità italiane, se ci saranno ulteriori richieste”, ha assicurato il portavoce. La Commissione europea “incoraggia fortemente” i Paesi membri dell’Ue a “partecipare in spirito di solidarietà e responsabilità collettiva” alle operazioni di ricollocamento dei migranti che arrivano in questi giorni sulle coste italiane, come rimarcato dal portavoce dell’esecutivo Ue competente, Adalbert Jahnz.  La Commissione europea “continua a coordinare i ricollocamenti delle persone soccorse, stiamo coordinando alcune operazioni, contatti sono in corso con i Paesi membri, ma manca la partecipazione di un numero sostanziale di Paesi”, ha ammesso il portavoce. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]