Data ultima modifica: 29 Maggio 2020

Un giornalista della Cnn è stato arrestato con la sua troupe a Minneapolis durante una diretta nel mezzo delle proteste per la morte del 46enne afroamericano George Floyd rimasto soffocato durante un fermo di polizia. E’ stata la Cnn a denunciare l’accaduto e poco dopo a dare notizia del rilascio de giornalista Omar Jimenez, del producer Bill Kirkos e del fotoreporter Leonel Mendez. Tutto è iniziato mentre stavano filmando un arresto in una zona poco distante dal commissariato dato alle fiamme nelle scorse ore. Nelle immagini del fermo diffuse dalla Cnn Jimenez chiede: “Perché sono in arresto?”. L’operatore continua a riprendere e il reporter viene ammanettato. Viene sequestrata la telecamera con cui lavoravano, ma rimane accesa e da terra, prima di essere prelevata, continua a registrare. Il filmato mostra il giornalista che viene portato via da un agente, poi l’arresto del collega, senza che vengano fornite loro spiegazioni.  

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]