Data ultima modifica: 12 Gennaio 2022

Primi due fermi, uno a Milano e uno a Torino, per le violenze avvenute a Capodanno in piazza Duomo. A emetterli, nei confronti di un 18enne e un 21enne, è stata la procura di Milano. I due ragazzi, entrambi figli di immigrati, sono stati fermati perché contro di loro c’era un “consistente pericolo di fuga”: devono rispondere di violenza sessuale di gruppo e rapina. Sono stati ‘incastrati’ attraverso gli elementi acquisiti “dopo le perquisizioni, i riscontri in chat e social e attraverso il racconto delle vittime sentite per tutta la notte in procura”, è quanto si apprende dagli inquirenti. Uno è accusato dell’aggressione avvenuta ai danni di una 19enne e di una sua amica in piazza Duomo, l’altro delle molestie nei confronti di quattro ragazze avvenute vicino alla galleria. Le vittime hanno tutte tra 19 e 20 anni. I pm, gli uomini della squadra Mobile di Milano e della sezione di polizia giudiziaria della procura sono al lavoro per dare un volto anche agli aggressori delle due ragazze tedesche. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]