Data ultima modifica: 21 Giugno 2021

L’Avis smonta le fake news sui soggetti vaccinati e donatori di sangue dopo le affermazioni di Enrico Montesano. “Sono assolutamente fake news e l’invito è che tutti vengano a donare il sangue non ascoltando queste scemenze”, dice Giampietro Briola, presidente nazionale di Avis, a proposito delle false notizie relative a una presunta impossibilità di donare il sangue per chi è stato vaccinato. L’attore Enrico Montesano su Facebook aveva detto di “aver saputo da una fonte dell’Avis che il sangue dei donatori si è coagulato e pertanto le sacche sono state eliminate”.
 “Non c’è assolutamente nessuna controindicazione alla donazione di sangue da parte di persone vaccinate contro il Covid-19. Anzi, con il plasma dei vaccinati, ricco di anticorpi, si possono ricavare immunoglobuline utilizzabili sotto forma di farmaci per i pazienti in fase iniziale, o come profilassi. Quindi è una donazione ancora più specifica.  Briola oggi partecipa a One, le Giornate dell’ematologia e dell’oncoematologia organizzate da Koncept e Ail Firenze. Per quanto riguarda le donazioni durante la pandemia, spiega, “abbiamo avuto qualche difficoltà all’inizio poi risolta perché abbiamo riorganizzato il sistema. Lo scorso anno – conclude – abbiamo avuto un calo del 2% del plasma e del 6% delle donazioni, ma anche l’attività ospedaliera si era ridotta e quindi c’è stato un minor fabbisogno. Di fatto, i donatori hanno risposto molto bene”. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]