Data ultima modifica: 3 Marzo 2016
 
Giovedì 10 marzo 2016, alle ore 18, nella Sala della Pace di Palazzo Valentini in Roma sarà inaugurata la Mostra fotografica “Dedica a Pasolini. I funerali a Casarsa”.
 
La mostra, realizzata dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, dal Comune di Ciampino, dall’Archivio Pasolini di Ciampino e da Microcosmi Onlus, propone una galleria di 24 immagini scattate in occasione dei funerali di Pier Paolo Pasolini tenutisi a Casarsa il 6 novembre 1975 nella chiesetta di Santa Croce, a pochi giorni dal tragico assassinio del poeta avvenuto nella notte tra il 1 e il 2 novembre all’Idroscalo di Ostia.
 
Ne è autore il triestino Claudio Erne?, allora giovane fotoreporter per “l’Unità”, che così documentò in una sequenza drammaticamente toccante un avvenimento luttuoso che attirò nella cittadina della Destra Tagliamento una folla enorme, divisa tra sconcerto, sbigottimento e partecipazione pietosa al dolore straziante di Susanna Colussi, l’amata madre di Pier Paolo.
 
L’esposizione, curata da Anna Krekic e Massimiliano Schiozzi dell’Associazione Cizerouno di Trieste in collaborazione con Angela Felice e con il Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa, è già approdata a Casarsa dopo il precedente allestimento di fine novembre alla Sala Bartoli del Politeama Rossetti di Trieste. 
 
La commossa e vibrante orazione funebre pronunciata da Padre David Maria Turoldo in occasione dei funerali del poeta, amico e fratello, un “figlio –disse allora rivolgendosi alla madre Susanna- tanto fortunato e sfortunato insieme, un figlio divorato dalla stessa vita che tu gli hai dato: una vita rovinata dalla troppa umanità”, è riproposta integralmente nel Catalogo della Mostra a cura del Centro Studi Pasolini di Casarsa.
 
La mostra sarà visitabile fino al 31 marzo 2016.
Sempre Giovedi 10 marzo, presso la Sala Di Liegro di Palazzo Valentini, con orario 15,30 /19.00 avrà luogo la Giornata di Studi «Anziché allargare dilaterei». Pasolini e la voce degli intellettuali: un’occasione in cui studiosi e critici si incontreranno per parlare del complesso rapporto che ha legato lo scrittore agli intellettuali del suo tempo, con l’obiettivo di dare una risposta alla domanda: quale ricordo ha lasciato di sé in quanti, intellettuali e scrittori, lo hanno conosciuto? 
 
Ideata e organizzata dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, dalla Città Metropolitana di Roma Capitale, dal Comune di Ciampino, dall’Archivio Pier Paolo Pasolini Ciampino-Roma, dall’Associazione Microcosmi Onlus, la giornata di studi propone una linea di indagine atta ad evidenziare la profondità dell’analisi pasoliniana del mondo reale e a porre in evidenza, soprattutto, la ricezione dell’autore, dopo la sua prematura scomparsa, nell’universo letterario. L’evento si inscrive in un progetto più ampio che ha visto la realizzazione di numerosi momenti di studio in occasione delle celebrazioni svoltesi nel corso del 2015 per il quarantennale della morte del poeta.
 
La giornata di studi sarà aperta dal docufilm «Anziché allargare dilaterei». Pasolini e la voce degli intellettuali, realizzato da Giovanni La Rosa, della Ludwig Maximilian Universitat Muenchen. Gli interventi che animeranno la giornata vedranno come relatori studiosi ed esperti della multiforme opera pasoliniana, tra cui Renzo Paris, che ha conosciuto e frequentato lo scrittore, Rino Caputo dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Roberto Chiesi, Responsabile dell’Archivio Pier Pasolini della Fondazione Cineteca di Bologna, Angela Felice del Centro Studi Pasolini di Casarsa e Gianfranco Proietti di Microcosmi Onlus.

Durante la giornata anche verrà presentato il libro È finita l’età della pietà. Pasolini, Calvino, S. Nievo e «mostri» del Circeo, di Fabio Pierangeli dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

“Prosegue, con questa nuova iniziativa,
 il nostro ricordo di Pier Paolo Pasolini, già mantenuto dall’Archivio Pasolini di Ciampino, gestito in collaborazione con la dottoressa Angela Felice, direttrice del Centro studi Pasolini di Casarsa”.espone il Sindaco di Ciampino, Giovanni Terzulli – Ringrazio la Città Metropolitana di Roma Capitale, nella persona del Vice Sindaco Mauro Alessandri e il professor Rino Caputo dell’Università di Roma “Tor Vergata, per averci permesso di realizzare a Palazzo Valentini una mostra fotografica basata su approfondimenti di studi di alto livello accademico”.
 
Foto 1: folla ai funerali di Pasolini a Casarsa.

Foto 2: la madre Susanna sorretta dall’attrice Laura Betti.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Allegati