Data ultima modifica: 18 Aprile 2021

Alexei Navalny in pericolo di vita e l’Ue chiede, oltre al “rilascio immediato e incondizionato” che “le autorità russe concedano immediato accesso ai medici di fiducia” del dissidente. E’ quanto afferma in una dichiarazione Josep Borrell, Alto rappresentante della politica estera e di sicurezza della Ue, sottolineando la “profonda preoccupazione” dell’Unione Europa per notizie sul “continuo peggioramento delle condizioni di salute di Navalny nella colonia penale” dove il dissidente russo è rinchiuso.  “Le autorità russe sono responsabili per la sicurezza e la salute di Navalny nella colonia penale e noi le riteniamo tali”, aggiunge Borrell che poi ribadisce la richiesta della Ue della scarcerazione del dissidente, come lui stesso ha chiesto in occasione della sua visita a Mosca lo scorso febbraio. “La Ue continuerà a chiedere il suo rilascio immediato ed incondizionato dal momento che noi consideriamo la sua condanna politicamente motivata e contraria agli obblighi della Russia in materia di diritti umani”, conclude. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]