Data ultima modifica: 29 Gennaio 2018

Ciampino, 21 novembre 2011
A pochi giorni dall’imminente raddoppio del Campo Nomadi ‘La Barbuta’, arriva la sentenza n. 6050 del Consiglio di Stato che, dichiarando l'illegittimità dello stato di emergenza, comporta l'annullamento delle ordinanze di nomina dei commissari straordinari e di tutti gli atti commissariali finora adottati.

Accolti infatti i ricorsi dell'associazione per la difesa dei diritti dei rom, ‘European Roma Rights Centre Foundation’, e di due abitanti del campo Casilino 900 di Roma, di fatto, la decisione del Consiglio boccia tutte le motivazioni che avevano decretato lo stato di emergenza per un pericolo mai realmente esistente.

“Il Consiglio di Stato – afferma a caldo il Sindaco di Ciampino, Simone Lupi – con questa sentenza mette un punto definitivo al Piano Nomadi di Roma Capitale. La nostra Amministrazione si è sempre opposta alla creazione dello pseudo villaggio attrezzato al Campo Nomadi ‘La Barbuta’ ed ora siamo arrabbiati anche per tutti i soldi che già sono stati spesi".

"Il Sindaco Alemanno dichiara che non ci saranno annullamenti retroattivi; di contro, io credo che la Giunta Capitolina debba fare un passo indietro. Accertare la non esistenza dello stato di emergenza, per il quale sono stati affidati super poteri ai Commissari, per non parlare dei fondi stanziati a danno dei contribuenti, dimostra chiaramente il fallimento della politica del Sindaco di Roma".

"Sulla base di ciò, ci aspettiamo che la costruzione del nuovo campo nomadi in località ‘La Barbuta’ venga immediatamente sospesa, sia per l’illegittimità espressa dal Consiglio di Stato, sia perché, come più volte dichiarato, il Piano Nomadi non è stato altro che un vano tentativo del Sindaco Alemanno di trasferire le sue decisioni nelle mani di un Commissario Straordinario, ben lontano dal principio di integrazione sociale. Il campo ‘La Barbuta’, come sottolineato anche dall’Associazione 21 Luglio, non è un villaggio della solidarietà, ma un vero e proprio ghetto che, per l’area sulla quale esso insiste, non avrebbe certamente reso più dignitosa la vita dei Rom".

"Chiederemo nei prossimi giorni un incontro con il Ministro dell'Integrazione e Cooperazione Internazionale, Andrea Riccardi, – conclude il Sindaco Lupi – per affrontare insieme la questione delle popolazioni nomadi, con l’auspicio che si faccia da garante per il rispetto della sentenza del Consiglio di Stato e che riesca a trovare soluzioni necessarie alla risoluzione del problema".

Link utili:
Vedi il comunicato stampa dell'11 novembre 2011.
Per rimanere aggiornato su tutte le principali news del Comune di Ciampino, iscriviti alla Newsletter.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]