Data ultima modifica: 10 Settembre 2021

La Procura di Milano sta valutando di indagare per associazione a delinquere i componenti del gruppo Telegram no vax denominato ‘I guerrieri’ perquisiti ieri dalla Digos e dalla Polizia postale di Milano. Nelle case di alcuni di loro sono stati trovati tirapugni, katane, sfollagente e spray al peperoncino.  L’intenzione manifestata dagli 8 indagati nella chat Telegram era quella di passare dalle parole ai fatti. Nel gruppo, incitando gli altri 200 membri ad armarsi, progettavano infatti azioni violente in occasione delle manifestazioni no green pass di Roma prevista per l’11 e il 12 settembre. 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]