Data ultima modifica: 7 luglio 2011

Ciampino, 7 luglio 2011
“Apprendiamo con piacere la volontà espressa in una nota dal Consigliere Regionale, l'On. Pino Palmieri, di affrontare il problema dell'impraticabilità pedonale della stazione Acqua Acetosa, organizzando un tavolo tecnico con l'Assessore Regionale alla Mobilità Francesco Lollobrigida e coinvolgendo la nostra Amministrazione.

Più volte infatti abbiamo dichiarato di voler risolvere le problematiche della nostra Città sempre nel rispetto di tutte le Istituzioni e degli Enti Locali, senza attenersi all'ideologia del colore politico.

Sono felice quindi che l'On. Palmieri abbia preso seriamente a cuore questo problema, che stiamo già affrontando e che cercheremo di risolvere quanto prima. A tal proposito è stata convocata in serata un'Assemblea Pubblica, aperta a tutti i cittadini, per cercare un confronto con chi davvero ogni giorno si trova costretto ad affrontare quelle difficoltà.

Tengo però a precisare che il problema che colpisce i pendolari della nostra Città, purtroppo, è ben più grave. Ciampino ospita 5 linee ferroviarie, tra cui quella del Centro, che risulta essere la seconda del Lazio per importanza. Oltre al problema dei due quartieri, dunque, c'è un problema più ampio che riguarda il trasporto ferroviario presente sul nostro territorio.

Prima come Assessore ed oggi come Sindaco torno a ribadire le critiche condizioni nelle quali si trovano i passeggeri: il numero dei treni non sufficiente a consentire un giusto collegamento con la Capitale e con il resto della Provincia; oppure i treni della linea Roma-Velletri delle prime ore del mattino, super affollati e privi dei confort basilari. Resta infine ancora incompiuta la richiesta avanzata dall'Amministrazione comunale dell'abbattimento delle barriere architettoniche all'interno della Stazione principale.

In conclusione accettiamo di buon grado questo incontro, fissato per la data del 18 luglio alle ore 11.00 ed, al contempo, auspichiamo un intervento immediato da parte delle Ferrovie dello Stato, per rispettare la grande quantità di cittadini che usufruiscono non gratutitamente dei loro servizi, ad oggi ancora inadeguati all'utenza”.

Il Sindaco, Simone Lupi

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]