Data ultima modifica: 2 Settembre 2021

La Lega ribadisce il suo no all’obbligo vaccinale. “Più di 38 milioni di italiani hanno già liberamente scelto e completato il ciclo vaccinale, oltre il 70% della popolazione sopra i 12 anni, a cui si aggiungono 5 milioni di cittadini guariti. La Lega era e rimane contro obblighi, multe e discriminazioni, ricordando che in nessun Paese europeo esiste l’obbligo vaccinale per la popolazione. Insistiamo invece, e porteremo la proposta al voto anche in Parlamento, perché lo Stato garantisca tamponi gratuiti, salivari e rapidi, per tutti coloro che ne abbiano necessità”, la posizione che arriva da fonti della Lega dopo le parole del premier Mario Draghi. Il presidente del Consiglio, dopo il Cdm, in conferenza stampa ha risposto ‘”sì” alla domanda se si vada verso terza dose del vaccino e obbligo vaccinale. Il premier ha anche elogiato il lavoro del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ripetutamente criticata da Matteo Salvini. “Il ministro Lamorgese? Lasciamo parlare i numeri. Tralasciando Rave Party abusivi, Baby Gang e violenze diffuse. Un incontro con lei e il presidente Draghi è urgente e necessario”, hanno fatto sapere le fonti della Lega, che ricordano gli sbarchi del 2021 (39.410), del 2020 (19.339), del 2019 quando Salvini era al Viminale (5.135) e del 2018 (20.077). 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]